Cosenza
 

Minacciano imprenditore per non farlo partecipare a un'asta: due arresti nel Cosentino

guardiadifinanza1La Tenenza di Corigliano Calabro della Guardia di finanza ha arrestato due imprenditori, posti entrambi ai domiciliari e dei quali non sono state rese note le generalita', con l'accusa di estorsione e turbata liberta' degli incanti.

Gli arresti sono stati fatti in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Castrovillari su richiesta della Procura della Repubblica. Le indagini che hanno portato ai due arresti hanno avuto origine da un denuncia presentata dallo stesso imprenditore vittime delle minacce, messe in atto allo scopo di impedirgli di partecipare ad un'asta pubblica per la vendita di un capannone industriale. L'attivita' investigativa condotta dalla Guardia di finanza ha consentito di riscontrare il racconto fornito dall'imprenditore minacciato, con la conseguente richiesta da parte dell'ufficio di Procura diretto da Eugenio Facciola di emissione di un'ordinanza di custodia cautelare a carico dei due indagati.