Cosenza
 

Svincolo A2 Rende-Unical, Musmanno: "Opera fondamentale"

svincoloa2 incontroSi è svolto oggi nella sede del Rettorato dell'Università della Calabria un incontro per procedere alla valutazione preliminare di merito sul progetto di fattibilità del nuovo svincolo Autostrada A2 del Mediterraneo "Rende - Unical". Erano presenti l'Assessore regionale alle Infrastrutture Roberto Musmanno, il Rettore dell'Unical Gino Mirocle Crisci, il Presidente della Provincia di Cosenza Franco Iacucci, il sindaco del Comune di Rende, Marcello Manna, l'ingegnere Anas Biagio Marra e dirigenti e tecnici delle amministrazioni interessate. Lo svincolo potrà servire direttamente l'area industriale di Rende e il collegamento con l'Università, lato nord e la sua realizzazione è prevista nel Contratto di programma 2016 - 2020 tra il Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti e Anas.

Si tratta di un'opera molto importante per il sistema di trasporto calabrese, per la rilevanza dei luoghi interessati. Essa è stata approvata anche grazie alla positiva azione di impulso della Regione Calabria e, in particolare, dell'Assessorato alle Infrastrutture, come formalmente dichiarato dalla stessa ANAS. L'opera, che comporta un investimento complessivo di 33 milioni di euro, prevede anche la realizzazione dei collegamenti con l'area industriale di Rende e l'Università della Calabria, con una rotatoria di raccordo alla viabilità esistente sulla strada SS19 e sorgerà al Km 250,000 dell'attuale tracciato della Autostrada del Mediterraneo. Essa servirà un bacino attraversato da traffico molto intenso che insiste sull'area industriale di Rende che si estende per 3 milioni e 738 mila di metri quadri di superficie con destinazione urbanistica industriale e che accoglie oltre 100 imprese, tra cui una delle più grandi aziende calabresi che si occupa di trattamento rifiuti.
La rilevanza dell'opera è legata anche alla presenza dell'Università della Calabria, che è il maggiore polo regionale attrattore di traffico, con i suoi 28.000 iscritti e circa 2.000 dipendenti, tra docenti e personale tecnico amministrativo. L'intervento contribuirà a mitigare, inoltre, i problemi di circolazione relativi allo svincolo di Cosenza Nord. Scopo dell'incontro odierno è stato quello di favorire la valutazione preliminare del progetto da parte di UNICAL, Provincia di Cosenza e Comune di Rende. L'incontro ha avuto buon esito: tutti i soggetti interessati hanno espresso valutazione positiva circa la proposta.
"Stiamo seguendo con grande attenzione sui vari tavoli, insieme alla Direzione Progettazione di ANAS, il progetto, sia per i suoi aspetti tecnici sia per quanto riguarda l'iter amministrativo relativo alla sua approvazione – ha commentato l'Assessore Musmanno – poiché riteniamo che la realizzazione dello svincolo sia strategica per l'intero sistema dei trasporti calabrese. Registriamo l'attenzione che ANAS, che per questo va ringraziata, sta dedicando all'opera, tanto è vero che è stato già individuato il soggetto per la progettazione definitiva. Sono peraltro molto soddisfatto dell'incontro di oggi e ringrazio UNICAL, la Provincia di Cosenza e il Comune di Rende per la solerzia e la velocità con cui hanno risposto alle nostre sollecitazioni a effettuare una rapida valutazione della proposta progettuale. Il parere estremamente positivo espresso oggi, insieme a quello già espresso dalla Regione, consentirà ad ANAS di procedere nell'iter amministrativo previsto, per arrivare rapidamente alla realizzazione dell'intervento. Un iter - ha concluso l'Assessore Musmanno - in cui gli aspetti tecnico-economici sono chiariti e per il quale dovranno essere gestiti con attenzione, per evitare ritardi, i passaggi autorizzativi, che, com'è noto, rappresentano spesso gli aspetti più problematici nel processo di realizzazione di un'opera di questa portata".