Cosenza
 

L'Unical riparte dopo la violenza, oggi assemblea degli studenti

"Questa mattina, noi studenti dell'Università della Calabria ci siamo riuniti in assemblea, esprimendo la nostra solidarietà incondizionata al nostro collega Gerardo, decidendo di metterci la faccia e di non girarci dall'altra parte. Durante il dibattito sono state esposte varie criticità, inerenti sia al Campus sia all'intera area urbana, ma anche tante idee di socialità e condivisione. Abbiamo discusso di violenza, multiculturalità, sicurezza e sapere". Lo si legge in una nota diffusa da un comitato degli studenti.

"Numerosi sono stati gli interventi dei presenti che hanno analizzato il concetto di violenza e proposto delle soluzioni affinché l'Unical, gli studenti e l'intera collettività, possano continuare a crescere e condividere i nostri spazi, sdoganando la solita retorica istituzionale di militarizzazione securitaria. Non accettiamo che il nostro Campus continui ad essere una mera azienda, completamente scollegata dal resto della cittadinanza e della società. Proprio per questo motivo non lasciamo cadere nel vuoto le numerose proposte lanciate nella mattinata. Ci ritroveremo domani, alle 16 e 30 presso la sede della Cgil, ponte coperto, per costruire insieme un secondo momento di condivisione e lanciare un progetto coeso di vivibilità e crescita per tutta la comunità universitaria".