Cosenza
 

Cosenza, iniziati nelle scuole i laboratori sulle dipendenze

Iniziati i laboratori espressivi nelle terze medie cosentine, nell'ambito del progetto per la prevenzione delle dipendenze da alcol, droga e gioco d'azzardo promosso dal Settore Educazione dell'Amministrazione Comunale di Cosenza .

Cepedu, affidataria del progetto, ha calendarizzato gli incontri nei cinque istituti comprensivi locali e nei vari plessi ad essi collegati.

In alcuni istituti, come la scuola "Zumbini", è stato necessario rimodulare gli orari di incontro vista l'altissima adesione dei genitori all'iniziativa ( nella fattispecie 330 richieste rispetto alle 100 previste ).

A Piazza Bilotti, nonostante la pioggia di due sere fa, si è svolto il primo incontro di street art, condotto da Amaele Serino, che sarà replicato martedi 11 dicembre a Piazza Santa Teresa, luogo di aggregazione per eccellenza di ragazzi e adolescenti .

"Siamo molto soddisfatti dell'inizio delle attività- ha detto il dirigente del settore educazione Mario Campanella- e, soprattutto, della partecipazione delle famiglie che hanno compreso l'importanza del progetto e degli obiettivi ad esso connessi.

Il sindaco Mario Occhiuto e l'assessore Matilde Spadafora Lanzino- ha aggiunto il dirigente del settore educazione - hanno fortemente voluto la realizzazione di questo percorso pedagogico che è dialogante e non autoreferenziale ed affronta, con un linguaggio appropriato, tematiche di rilevante importanza per il futuro delle nostre generazioni

Abbiamo registrato grande entusiasmo da parte degli istituti comprensivi e dei genitori, oltre che dei ragazzi- ha aggiunto Campanella- e questo ci conforta sulla bontà dell'idea che il primo cittadino ha sostenuto nell'interesse della salute della popolazione studentesca".