Cosenza
 

Troya (Aned): “Mancano infermieri al reparto dialisi dell’Ospedale di Cetraro”

"Ancora una volta siamo costretti a segnalare la mancanza di personale infermieristico al reparto di dialisi dell'ospedale di Cetraro. Una situazione al limite della decenza che affossa un servizio di qualita'". Lo scrive in una nota Antonello Troya, responsabile per la provincia di Cosenza dell'Associazione nazionale dializzati (Aned). "Il personale infermieristico presente - prosegue Troya - opera ogni giorno con dedizione e professionalita', ma c'e' bisogno di nuove figure che possano proseguire nel lavoro e fare in modo che il reparto possa continuare a offrire quelle necessita' operative di cui il paziente ha bisogno. Il dializzato come sempre e' messo nella situazione di dover subire le mancanze di una sanita' che stenta ancora a trovare la giusta adeguatezza sul territorio. Quanto sta accadendo a Cetraro e' ignobile: pazienti costretti a continui spostamenti al nosocomio di Paola perche' manca il personale a Cetraro. Due infermieri non garantiscono certamente quel livello di sicurezza cui il dializzato puo' legittimamente auspicare. Una terapia dialitica comporta numerosi rischi: dal collassamento alla fuoriuscita degli aghi a qualsiasi altro problema cui seguono serie conseguenze. La riunione svoltasi alcune settimane fa, cui avevano partecipato medici, infermieri, personalita' politiche, e responsabili delle associazioni di categoria, da una prima sommaria soluzione, non ha poi sortito l'effetto sperato, ovvero riuscire a garantire la reperibilita' e la turnazione". "Sono certo che il nuovo responsabile del servizio, il dottor Carlo Sapio sapra' trovare la soluzione a questo annoso problema, ponendosi in prima persona accanto al paziente e al personale infermieristico per una giusta e retta sanita'. Al sindaco di Cetraro, Angelo Aita e al consigliere reginale, Giuseppe Aieta, propongo una protesta simbolica davanti al reparto di Dialisi, che possa richiamare l'attenzione degli organi competenti".