Cosenza
 

‘Ndrangheta, arresti per duplice omicidio a Cosenza. Santelli: “Importante fare luce su delitti caduti nell’oblio”

"L'indagine che ha portato stamani ad alcuni arresti a Cosenza, per un omicidio avvenuto 18 anni fa, disvela, al netto di ogni risultanza che non potra' non emergere dalle sentenze, meccanismi criminali che rischiavano di finire nell'oblio". Lo afferma la vice presidente della commissione antimafia e deputata di Forza Italia, Jole Santelli.

"Mi pare di poter dire che le parole piu' confortanti - aggiunge Santelli - siano giunte dal procuratore Nicola Gratteri che ha sottolineato come, finalmente, gli organici della DDA siano stati potenziati consentendo la possibilita' di avere tre sostituti sulla Provincia di Cosenza. Si tratta di un passo in avanti imprescindibile - prosegue la vice presidente della commissione antimafia - se vogliamo concretamente contrastare la criminalita' organizzata sul territorio. Fermo restando che ogni indagine deve seguire i percorsi del diritto - continua Santelli - , e' confortante registrare ancora una volta la serieta' e l'incisivita' della fase di indagine, in un contesto di tempi che non era certo facile. E' estremamente importante fare luce su delitti caduti nell'oblio sia per la lettura complessiva degli assetti anche attuali, sia per sottolineare la necessita' che si deve tentare di dare risposte a delitti rimasti nell'oscurita'".