Cosenza
 

Trebisacce (Cs): al via la contrattazione decentrata

Dopo aver nominato la delegazione trattante di parte pubblica e costituito il fondo per le risorse decentrate 2018, il comune di Trebisacce convoca i sindacati per giovedì p.v. e avvia le procedure per la contrattazione.

L'obiettivo è quello di dare concreta attuazione, su base territoriale, al nuovo CCNL per le funzioni locali, calando nella realtà locale i diritti riconosciuti ai lavoratori a livello nazionale.

Oggetto dell'accordo saranno, in particolare, l'articolazione e la gestione dell'orario di lavoro dei dipendenti, i criteri per la ripartizione delle risorse decentrate e la disciplina dell'area delle posizioni organizzative, comprendente la pesatura delle stesse.

Soddisfatta l'assessore al personale Roberta Romanelli, che ha promosso l'avvio del procedimento, delineandone le linee programmatiche.

"Si tratta – ha dichiarato l'assessore - di un importantissimo risultato che, ancora una volta, dimostra la centralità della città di Trebisacce, tra le prime ad attivarsi in tal senso dopo l'entrata in vigore del nuovo CCNL. Abbiamo rimesso in moto un processo fermo dal 2008, anno a cui risale la stipula dell'ultimo contratto decentrato integrativo siglato tra l'Ente e le parti sindacali. È priorità di questa amministrazione e di questo assessorato far sì che il rapporto tra l'ente e i suoi dipendenti sia improntato al reciproco rispetto e che, dunque, a fronte del riconoscimento dei diritti dei lavoratori vi sia l'osservanza da parte degli stessi dei propri doveri. Tanto vale per tutti i dipendenti, qualsiasi sia il ruolo all'interno della struttura comunale. Così agendo ritengo si creino tutte le condizioni necessarie affinché la macchina comunale risponda ai più alti criteri di efficacia ed efficienza. L'avvio delle procedure si deve al lavoro svolto dal Segretario Comunale, dott. Ciriaco Di Talia, e dal responsabile dell'area Finanziaria rag. Leonardo Altieri, che hanno operato di concerto con impegno, professionalità e competenza. Auspico che le trattative consentano di raggiungere un accordo che sia tale da garantire la soddisfazione di tutte la parti coinvolte e degli interessi dalle stesse rappresentati".