Cosenza
 

Miss Italia Calabria, Antonella Caruso conquista la fascia Città di Castiglione Cosentino

È Antonella Caruso (con il numero 9), la prima classificata con la fascia Miss Città di Castiglione Cosentino, eletta nella tappa che si è svolta a Castiglione Cosentino (Cosenza), all'interno dell'Anfiteatro Mia Martini. Altre cinque fasce sono state assegnate nel corso della serata. Intanto il concorso di Miss Italia in Calabria prepara la prossima tappa che sarà martedì 24 luglio ad Amendolara (Cosenza) in via Capri, 1 (zona Lungomare), dove verrà assegnata la fascia di Miss Lido Top Stop.

Antonella Caruso ha 20 anni (è alta 1.77), e vive a Cosenza dove si è diplomata ragioneria e in danza classica. Sta per iscriversi all'Università della Calabria alla Facoltà di Scienze dell'educazione. «Miss Italia è un gioco che va giocato fino alla fine – racconta la neo Miss Città di Castiglione Cosentino che con il titolo conquistato parteciperà alle selezioni regionali – Dal concorso mi aspetto tante soddisfazioni e, come si dice in questi casi, spero vinca la migliore».

Altre cinque le fasce attribuite nel corso della serata di Miss Italia: al secondo posto con la fascia di Miss Rocchetta Bellezza si è classificata Rosita Luglietto; terzo posto per Laura Bauleo eletta Miss Love's Nature. Al quarto posto si è classificata Rosu Bertino; quinto posto e fascia di Miss Interflora per Erika Bruno; Alessia Patea ottiene il sesto posto.

La serata, tappa delle selezioni organizzate dall'agenzia Carlifashionagency diretta da Linda Suriano (che è anche direttore artistico della kermesse), è stata condotta da Larissa Volpentesta e ha visto la giuria composta dal presidente, l'imprenditore Guerino Preite, dalla segretaria Teresa Principe, dal sindaco di Castiglione Cosentino Dora Lio, dai giornalisti Angela Altomare, Matteo Spagnuolo e Deborah Rocco, dal curatore d'immagine Tonino Boschelli, Paolo Fontani, Eugenio Napoli e Federica Scornajenghi.

Nel corso della serata hanno sfilato le miss già elette nel 2018 Sharon Lo Prete Miss Città di Rogliano, Cristina Cipri Miss Cosenza Kaffé e Michela Rizzuti Miss Miluna Città di Piane Crati, Sara Fasano Miss Castello Ducale e Ludovica Dito Miss Miluna Città di Rende. Insieme a loro hanno solcato la passerella Miss Milna Calabria 2017 Ilaria Giancola, Miss Tricologica Calabria 2017 Sara Trinchese e Maria Francesca Guido Miss Calabria 2017 e Miss simpatia Interflora 2017.

La serata (la cui regia è curata da Vincenzo "Nac" Naccarato e da Luigi D'Alife), è stata aperta dal corpo di ballo di Miss Italia in Calabria curato da Lia Molinari composto da Francesca Carolei, Alessia Mazzei e Miss Calabria 2017 Maria Francesca Guido che veste anche la fascia nazionale di Miss Interflora 2017.
Nel corso dello spettacolo ci sono stati i giochi di fuoco sulle parole della scrittrice Rupi Kaur e quelli di luce di Serena Bucca di Pagliassi.it, l'esibizione musicale di Sabrina Pascuzzo e Dylan Jay.

«Voglio ringraziare l'amministrazione comunale di Castiglione Cosentino e il direttore artistico del Mia Martini Paolo Fata per averci voluto nuovamente qui» - è il commento prima del verdetto di Linda Suriano della Carlifashionagency. La carovana di Miss Italia in Calabria ora si prepara per la serata di Amendolara (Cosenza).

Anche per l'edizione 2018 sarà Ten – Teleuropa network, canale 10 del digitale terrestre, la televisione ufficiale del concorso. Si aggiunge la trasmissione radiofonica "Miss In Onda". Il format, ideato e condotto da Luigi Grandinetti, racconterà via etere le tappe della manifestazione in onda su ben 15 radio. «Cerchiamo ragazze che non siano semplicemente belle – continua l'agente regionale del concorso Linda Suriano – giovani donne piene di personalità, che abbiano voglia di esprimersi. E che soprattutto, sappiano rappresentare la bellezza genuina della Calabria». La Carlifashionagency, anche per le serate di Miss Italia 2018, ha creato un nuovo look e una nuova scenografia, continuando a guardare a importanti temi sociali. Nella nuova edizione di Miss Italia Calabria si esibiranno numerosi artisti della regione. «Dunque, non sarà un semplice concorso di bellezza e una mera sfilata di giovani concorrenti ma un vero e proprio show», così promettono gli organizzatori. Le ragazze potranno esprimersi ed esibirsi dimostrando il loro talento: nella danza, il canto o la recitazione. Saranno affrontati temi di attualità perché Miss Italia, come fortemente vuole la patron Patrizia Mirigliani, non dimentica il sociale e la cultura.