Cosenza
 

Nuovo ospedale Cosenza, Movimento NOI: "Ancora alibi e perditempo"

"La vicenda che vede il Comune di Cosenza latitante rispetto la decisione di deliberare sul sito del nuovo ospedale, sta sollevando malessere nei Cittadini". Lo afferma il Movimento cattolico NOI.

"Da quando è stata​ annunciata​ la decisione di convocare il consiglio comunale – continua il Movimento - sono passati inutilmente sei mesi fino ad arrivare ad un nulla di fatto. Ad oggi si è aperta la possibilità di costruire l'ospedale a Rende e al danno si aggiungerebbe la beffa: Cosenza per colpa di incomprensibili inerzie da parte della maggioranza del Consiglio comunale, si vedrebbe così scippata di un'opera essenziale e di un servizio vitale per la Città. I Cittadini si chiedono se la Salute, i diritti umani alla cura, possano o debbano essere sottoposti e fino a che punto a giochi dei partiti. Le scuse di rinvii ormai sono finite, la gente continua a soffrire uno stato strutturale del nosocomio che definire tragico è poco, ma le sorprese non finiscono mai di stupirci; e infatti di qualche giorno fa l'ennesima richiesta di rimandare la discussione in Consiglio sull'ospedale da parte dei capigruppo di maggioranza, a questi però si aggiunge anche Giovanni Cipparrone capogruppo di opposizione che però sembra ormai organico ad Occhiuto; tutti, combinazione sarebbero stati "impossibilitati a partecipare". Invitiamo tutto il Consiglio Comunale a discutere e a decidere in questi giorni su dove potrebbe nascere il nuovo Ospedale di Cosenza. Il tempo è finito. Vedremo poi, dopo tale decisione, se dice il vero il Presidente della Regione sulla disponibilità dei fondi e sulla vera volontà a realizzare un'opera pubblica essenziale per il nostro territorio".