Cosenza
 

Cosenza, Movimento NOI: "Procedere subito alla Bonifica e Riqualificazione delle Discariche Comunali"

Raccogliamo e rilanciamo la denuncia coraggiosa di una giornalista blogger locale, Francesca Canino, che ha raccolto documenti importanti che testimoniano l'inerzia colpevole dell'amministrazione comunale di Cosenza, nell'affrontare il problema della bonifica di discariche che si sono ormai accumulate negli anni in Città. Per decenni infatti, grandi fette del territorio hanno ospitato discariche comunali come quella di Sant'Ippolito e quella diviale Magna Grecia, nelle quali sono stati sversati rifiuti di ogni genere per essere poi "tappate" alla meno peggio. Ancora oggi, da molti siti come Sant'Ippolito riaffiorano fumi potenzialmente nocivi per la collettività. Sono stati numerosi i casi sospetti di tumore che hanno colpito la popolazione locale e numerose sono state le proteste della popolazione residente, l'ultima della quale ha costretto il Consiglio comunale, nel 2014, a deliberare un documento che impegnava l'Amministrazione di Cosenza a bonificare. Le bonifiche, risulta, non sono mai state attuate e i rifiuti sono ancora nel sottosuolo, sempre in agguato nel causare danni per la salute pubblica.

Alla discarica di Sant'Ippolito e a quella di viale Magna Grecia, si aggiungono numerosi siti spesso posti sotto sequestro dalla magistratura dove sono stati riversati rifiuti pericolosi. Ne è un esempio concreto il sito vicino al ponte di Calatrava, dove la magistratura sta conducendo delle indagini approfondite. A questo aggiungiamo l'ultima inchiesta condotta dalla Procura della Repubblica di Cosenza il cui nome non lascia dubbio alcuno, "cloaca maxima" che, vede protagonista il malessere il fiume Crati, proprio nel tratto che arriva in città, "vittima" di continui sversamenti illeciti di materiale fortemente nocivo che rischia di compromettere la salute dei cittadini e le terre destinate all'agricoltura.

Per tutti questi motivi, il Movimento NOI chiede con forza la bonifica di questi siti e la loro salvaguardia. Un'attività non più rinviabile e che si traduce in salute dei cittadini della città di Cosenza.