Cosenza
 

Cosenza, il Pd non ci sta: “Vigna esce dalla porta e rientra dalla finestra, sarà ‘consulente speciale’ di Occhiuto”

occhiutomario30dic"Che il sindaco Mario Occhiuto, fosse un politico sui generis, lo avevamo capito da tempo. Ma, oggi, scopriamo che è anche un fine giurista o, meglio, un affermato costituzionalista, in grado di riscrivere, di sua libera interpretazione, la legge Severino e la sua applicazione ferrea".

È il pensiero del gruppo consiliare del Pd, sulla questione Vigna.

"Fa scalpore apprendere che l'ex assessore Luciano Vigna, costretto a dare le dimissioni per effetto di una condanna di secondo grado, sia stato nuovamente ingaggiato come consulente "speciale" nello staff del sindaco Occhiuto con un compenso che supera di gran lunga quello di tanti altri consulenti – continua il gruppo consiliare del Pd. Questo è l'ennesimo esempio di come le leggi e le più elementari regole della democrazia non siano tenute in alcun conto all'interno dell'amministrazione comunale".

"Come consuetudine l'amministrazione Occhiuto fa quel che vuole ignorando le norme vigenti, ma siamo davvero curiosi di sapere cosa ne pensa l'Autorità anticorruzione. Come gruppo consiliare andremo fino in fondo alla questione e nessuna intimidazione o minaccia potrà farci arretrare da una legittima attività di denuncia e di controllo".