Cosenza
 

“GoodFrance”: anche l’Istituto Alberghiero Todaro-Cosentino di Rende alla manifestazione gastronomica internazionale

Ieri mattina si è tenuta la quarta edizione di "GoodFrance", una manifestazione che ha celebrato la gastronomia francese. L'evento, tenutosi in 3000 ristoranti su 5 continenti, ha assunto grande importanza per la sua capacità di far dialogare le culture attraverso il linguaggio comune della gastronomia. Infatti, gli chef del mondo intero hanno reso omaggio all'eccellenza della cucina francese con l'intento di unirsi attorno a valori comuni: conoscenza, educazione al gusto e rispetto per la salute e per l'ambiente. Un menù francese in tavola, è stata questa l'iniziativa a cui ogni continente è stato invitato a partecipare. Ogni Chef, infatti, con i prodotti tipici della propria terra, ha interpretato il "menu à la française".

L'inserimento del "pasto gastronomico dei Francesi" riconosciuto come patrimonio culturale immateriale dell'UNESCO, arricchisce e rinnova, lo scambio delle diverse culture – proprio durante la Settimana Antirazzista che il comune di Rende celebrerà con una serie di eventi - e non soltanto delle esperienze gastronomiche.
Anche quest'anno è stata rinnovata la partecipazione per gli enti di formazione gastronomica come le scuole alberghiere e le scuole di cucina. Un orgoglio tutto calabrese: l'unico istituto della Calabria a partecipare all'iniziativa mondiale è stato l'I.I.S. Todaro-Cosentino di Rende. Gli alunni, supportati da insegnanti e chef, hanno accolto con entusiasmo l'iniziativa e, rielaborato la cucina francese mettendo in risalto i prodotti locali calabresi e quelli coltivati nelle serre adiacenti al loro istituto. I sapori delle cipolle di Tropea, i formaggi, la carne di manzo e le patate della Sila, sono stati proposti in chiave francese: mousse, crepes e profiteroles. Un'esperienza gastronomica che, accompagnata dalla buona musica francese, ha saputo cogliere ed evidenziare il legame tra cibo e cultura. Il sindaco di Rende Marcello Manna, complimentandosi con alunni e docenti, si è detto particolarmente orgoglioso della manifestazione e ha anticipato di voler presentare il talento e la buona cucina di questi giovani allievi agli organi di stampa locali e al governatore regionale Mario Oliverio, puntando sulle eccellenze – tipo questa - del turismo gastronomico, oggi solido più che mai: "Siete veramente bravi, inorgoglite la città di Rende e la Calabria tutta. Attraverso la vostra arte avete trasmesso passione ed emozioni. Sono certo che questa passione saprà conciliarsi con grandi successi professionali".