Cosenza
 

Roggiano Gravina (Cs), Potere al Popolo: “Andrea Gentile e lo zio Pino con materiale nella Chiesa di San Pietro Apostolo”

"E' una campagna elettorale difficile e dura, quella in corso! Lo sappiamo bene noi di #poterealpopolo in Calabria che stiamo cercando, senza mezzi e con la sola forza delle nostre idee, di far arrivare il nostro messaggio in ogni comunità e luogo della regione.

Sicuramente, alle nostre latitudini la propaganda viaggia più spedita quando si ha il sostegno della propria cerchia familiare - e che cerchia! - e la benedizione nientepocodimenoché di un monsignore.

Chissà se è stato per questo o per una semplice combinazione che Andrea Gentile e lo zio, Pino Gentile, intorno alle 13 di oggi, visti, fotografati e ripresi dai militanti locali di Potere al Popolo, con il loro staff e con tanto di materiale elettorale si sono infilati alla chetichella nella Chiesa di San Pietro Apostolo a Roggiano Gravina (Cs), nella stessa struttura in cui si trovavano il sacerdote, don Andrea Caglianone ed il vescovo, monsignor Leonardo Bonanno, molto noto alle cronache giornalistiche.

In ogni caso, anche se si fosse trattato di una benedizione si potrebbe dire che, vista la generosità e l'altruismo noti del monsignore, questa sicuramente non la si dovrebbe negare a nessuno, tantomeno al materiale elettorale dell'erede politico di una delle famiglie calabresi più influenti e potenti. Non capiamo perché nascondersi o svicolare nella casa parrocchiale attigua alla chiesa!

Egregio monsignore, vorremmo anche noi incontrare la sua chiesa, sempre se è la stessa di quella di Papa Francesco, per capire veramente se per gli ultimi valgono di più le politiche dei noti e grossi gruppi familiari, cresciuti a botte di politiche clientelari e favori, o la nostra dedizione ed il nostro impegno quotidiano.

Se è vero che le vie del signore sono infinite, è evidente che qualcuno sa come prendere direttamente le scorciatoie! Amen!". Lo afferma Potere al Popolo Calabria.