Cosenza
 

Cosenza, ufficializzata la seconda edizione della campagna di sensibilizzazione ambientale “…per una Provincia Differente”

Si è alzato il sipario sulla seconda edizione della campagna di sensibilizzazione ambientale alla raccolta differenziata e al riciclo "per una Provincia Differente" promossa da Alessco, Agenzia Locale per l'Energia e lo Sviluppo Sostenibile della Provincia di Cosenza, con il supporto della Provincia. Alla presentazione della nuova campagna hanno partecipato il consigliere provinciale delegato all' Ambiente, tutela e valorizzazione del territorio Francesco Gervasi, il presidente Alessco Angelo Loiacono, la rappresentante Atp, Ambito territoriale provinciale di Cosenza Angela Zavaglia, Anna Viteritti, dirigente settore Ambiente e Demanio della Provincia di Cosenza, il direttore Alessco Carmine Brescia e il responsabile tecnico Alessco Mariolina Pastore. Significativi, inoltre, sono stati i contributi di Giuseppina Le Pera e Gaetano Osso (Arpacal) e Danilo Ciciarello e Carmen Trotta (Ecologia Oggi).

La nuova edizione promette già i numeri registrati lo scorso anno : nelle prossime settimane ripartiranno, infatti, le iniziative formative che coinvolgeranno, ancora una volta le scuole, i cittadini e gli amministratori dei 155 comuni del territorio. L'impegno degli organizzatori riguarderà un'intensa attività info-formativa, patrocinata, tra l'altro da importanti stakeholders come Regione Calabria, Anci Calabria, ArpaCal, Rimuseum- Museo per l'Ambiente, Conai, Corepla, Coreve, Comieco, Cial, Ricrea, Cdc RAEE, Conou, Ecologia Oggi e Calabra Maceri.

« Ancora una volta- ha evidenziato Gervasi- ci si impegna a tutela del territorio e dell'ambiente e la Provincia diventa la migliore arma di difesa e lo strumento più adatto a inculcare nella testa dei cittadini la cultura dell'educazione ambientale. Protagonisti attivi del presente e del futuro saranno i giovani, gli stessi che educheranno gli adulti ad essere migliori. La nuova direzione sarà l'economia circolare : in essa tutti gli attori in campo dovranno fare la loro parte ». « Anche quest'anno- ha dichiarato Loiacono- la nostra forza vincente sarà quella dei numeri. Numerosi istituti hanno risposto con entusiasmo all'iniziativa, spinti anche dalla curiosità verso le nuove tematiche che riguarderanno la prevenzione, lo spreco alimentare e riciclo. Siamo in trincea con più interlocutori e, soprattutto, con più protagonisti : oltre agli studenti coinvolgeremo, attraverso attività differenti, cittadini e amministratori locali ».

« Il progetto è di grande rilievo- ha aggiunto Viteritti- perché punta ad allargare i nostri confini in iniziative ad ampio respiro e a comprendere che una buona gestione dei rifiuti può migliorare la qualità di vita dei cittadini e promuovere azioni virtuose sul territorio. La nostra provincia rientra tra le nove realtà più virtuose della Regione nella raccolta differenziata ».
Ma tra le finalità della campagna rientra, soprattutto, l'educazione dei giovani : « Consentire agli studenti di mettere le mani in pasta- ha sottolineato Zavaglia- non è stata solo un'attività info-formativa, ma ha consentito loro di affrontare con serietà e riflessione tematiche importanti e ambiziose. Questo ci ha permesso di educare gli adulti e le famiglie attraverso i ragazzi. Anche quest'anno ci riproponiamo di investire non solo sul futuro ma anche sul presente ».

La prima edizione della campagna ha coinvolto oltre quattromila studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado del territorio provinciale, impegnati anche in attività ludiche e in un concorso di idee finalizzato alla premiazione degli istituti più virtuosi con computer portatili e gadget. Quest'anno una nuova sfida e una nuova rivoluzione culturale interiorizzeranno i principi dell'educazione attraverso il loro coinvolgimento : si prevedono incontri educativi nelle scuole e visite guidate al Rimuseum-Museo per l'Ambiente , all'isola ecologica di Ecologia Oggi e all'impianto di trattamento di Calabra Maceri. Gli stuenti saranno poi protagonisti attivi del "Concorso di idee" attraverso tre differenti percorsi: alle scuole primarie sarà affidata la realizzazione del disegno- "Disegna tu la storia"- sul tema dello spreco alimentare; alle secondarie di primo grado spetterà, invece, la prova "Realizza l'intervista" sul tema dello spreco alimentare, mentre alle secondarie di secondo grado "Crea lo spot" sul tema della prevenzione e/o del riciclo.

La campagna, infine, prevede uno sportello itinerante (bibliobus) che nel periodo estivo toccherà i luoghi di maggior interesse turistico dando informazioni ai cittadini. Agli amministratori verrà, invece, fornito un supporto tecnico alle attività di educazione ambientale dei comuni. Tutte le attività svolte nel corso della campagna di sensibilizzazione alla raccolta differenziata e al riciclo saranno a breve consultabili sui principali canali di comunicazione dei promotori.