Cosenza
 

"Cosenza città aperta", l'iniziativa promossa da Movimento Noi

Il Movimento NOI ha promosso per Venerdì 23 Febbraio presso l'Auditorium del Liceo Classico Bernardino Telesio di Cosenza, dalle ore 18:00, (accanto al Teatro Alfonso Rendano), l'iniziativa "Cosenza Città Aperta" attraverso la quale i Cittadini si confronteranno sui molti problemi irrisolti che costituiscono impedimento al vivere civile. L'evento si svolgerà in un contesto multiculturale ed ecumenico e ospiterà testimonianze provenienti dalle tre grandi fedi cristiana, ebraica, musulmana, desiderose di vivere in un contesto di pace, sviluppo e legalità. "Tutti hanno diritto alla parola" è la proposta del Movimento NOI. Numerose le adesioni di Associazioni e Cittadini. Tra gli interventi, tutti rigorosamente di tre minuti, quello di Don Ennio Stamile di Libera, del Comitato No Metro, dell'Associazione "Prima che tutto crolli", del "Comitato Prendocasa" e di numerosi Movimenti cittadini, Comitati di quartiere e Associazioni. Previsti oltre 20 interventi di qualificati professionisti del mondo del Diritto, dell'Ingegneria Civile, dell'Ambiente, della Cultura. Cosenza Città Aperta vuole essere un'iniziativa pubblica sulle questioni cruciali che affliggono la città di Cosenza. La mancanza di acqua, il centro storico di Cosenza abbandonato, delle opere pubbliche incompiute da anni, la metropolitana di superficie, chiusura di strade strategiche per la sicurezza, della crisi sociale e molto altro. Cosenza Città Aperta vuole anche essere un'occasione di ascolto verso la cittadinanza, di partecipazione vera e democratica, senza divisioni e senza barriere, per riaprire il dibattito sulla visione futura di città che non può far altro che ripartire dalla città storica.
Alla manifestazione non parteciperanno candidati politici.