Cosenza
 

Cosenza, Polizia Municipale mantiene alto il livello di attenzione sulle occupazioni abusive di scivoli e stalli per disabili

342 le sanzioni elevate per l'occupazione abusiva di scivoli, attraversamenti pedonali e stalli per disabili, 50 quelle per l'utilizzo improprio del CUDE (contrassegno unificato disabili europeo), 10 le annotazioni di polizia giudiziaria per i trasgressori, 10 i CUDE ritirati, 180 gli stalli monitorati con ripristino della segnaletica considerata inadeguata, 143 i contrassegni controllati. Sono alcune delle cifre riferite alla Commissione trasporti del Comune di Cosenza, presieduta dal consigliere comunale Gisberto Spadafora, dalle istruttrici della Polizia Municipale Maria Cattolica Morello e Flaviana Scalercio che dalla scorsa estate hanno attivato, su disposizione del Comandante della Polizia Municipale, Giovanni De Rose, un apposito servizio volto a sanzionare quanti occupano abusivamente gli scivoli e gli stalli per disabili e coloro che utilizzano illegittimamente i permessi rilasciati per favorire la mobilità delle persone con disabilità e con ridotte capacità motorie.
Il servizio, frutto di un lavoro certosino e complesso, svolto dalle istruttrici della Polizia Municipale con meticolosità e notevole impegno, è stato elogiato in Commissione trasporti sia dal Presidente Gisberto Spadafora che dagli altri componenti. Il saluto del Comandante della Polizia Municipale, Giovanni De Rose, è stato portato dall'istruttore direttivo, ispettore Giacomo Fuoco che ha sottolineato come la Polizia Municipale da diversi mesi stia effettuando dei controlli mirati a contrastare il fenomeno dell'occupazione abusiva di stalli e scivoli destinati alle persone con disabilità e quello della contraffazione o mancata restituzione dei contrassegni. "Controlli – ha sottolineato Giacomo Fuoco- che non solo proseguiranno, ma che saranno intensificati per perseguire ogni forma di abuso".
Il Presidente della Commissione trasporti Gisberto Spadafora, insieme alla Vicepresidente Alessandra Mauro ha consegnato alla Polizia Municipale, per conto di tutta la commissione, le locandine della campagna di sensibilizzazione "Parcheggia con rispetto", promossa dallo stesso organismo consiliare, di concerto con il Comando della Polizia Municipale e rivolta alla cittadinanza e con la quale si intende richiamare l'attenzione sulla necessità di non occupare i parcheggi riservati ai disabili.

Sulla locandina, la cui distribuzione sarà proprio a cura della Polizia Municipale, campeggiano alcuni significativi slogan: "Lasciare libero il parcheggio riservato ai disabili è un dovere. Ogni volta che non rispetti le regole, condizioni la vita di qualcuno che non può scegliere. Rifletti e dai un segno di civiltà".
A tal proposito, la Vice Presidente della commissione trasporti Alessandra Mauro ha proposto di posizionare le locandine in corrispondenza della segnaletica verticale che indica i parcheggi per i disabili e in altri punti nevralgici della città. La consigliere Mauro ha, inoltre, invitato l'Amministrazione comunale, attraverso i rappresentanti della Polizia Municipale, a sanare quelle situazioni che generano disagi e dovute alla presenza, in alcune zone della città, delle strisce blu in corrispondenza degli stalli per disabili. Nel corso dell'incontro è intervenuto anche il consigliere comunale Damiano Covelli che, nel sostenere l'azione di contrasto intrapresa dalla Polizia Municipale e la campagna di sensibilizzazione "Parcheggia con rispetto", ha evidenziato la necessità di insistere anche dopo l'affissione delle locandine, attraverso un'azione mirata che arrivi fino alle scuole, cominciando dalle elementari e dalle medie, per sensibilizzare le nuove generazioni al senso civico e verso quella che va considerata una vera e propria battaglia di civiltà".
A tirare le somme della discussione il Presidente Gisberto Spadafora che, oltre a lodare il lavoro delle istruttrici impegnate in prima linea nel servizio, ha concluso la seduta della commissione trasporti sottolineando la necessità di mantenere aperto il tavolo permanente sulla viabilità e i disabili e di sostenere l'azione di contrasto agli abusi avviata dalla Polizia Municipale.