Cosenza
 

Da Hong Kong a Cosenza, denunciati per truffe online

truffa onlineIl 'pacco' viaggia online. I poliziotti del commissariato di Modica hanno denunciato otto persone (5 uomini e 3 donne) per truffe via web. Le vittime sono state raggirate anche da cittadini di Hong Kong, per l'acquisto di un paio di scarpe da 100 euro in un caso e di un telefono cellulare di quasi 400 euro nel secondo caso. In un'altra occasione la vittima della truffa ha pagato 150 euro per l'acquisto di una consolle di videogiochi utilizzando un sito web, ma il venditore non ha mai spedito la merce. Le indagini svolte dal commissariato di Modica hanno portato ad identificare e denunciare tre persone di Cosenza, padre, figlio e una donna, con numerosissimi precedenti specifici. In un altro il raggiro e' consistito nella vendita di una centralina del gas per auto mai arrivata: l'autore della truffa e' originario della provincia di Cosenza, un 33enne incensurato. Piu' pesante il presso pagato da un residente di Modica il quale, attraverso un altro noto sito di vendita di oggetti on-line aveva proceduto all'acquisto di un motore marino del valore di oltre 1000 euro: il truffatore, di Ancona, ma residente a Merano, di 37 anni, e' stato smascherato e denunciato dalla Polizia di Stato per truffa. Un modicano e' stato invece truffato per l'acquisto di un overboard del valore di oltre 150 euro; la truffatrice, una ventiquattrenne di Tivoli e' risultata incensurata. E' invece una donna di Parma la responsabile della finta vendita di un hard disk esterno del valore di circa 60 euro. Per ultimo un uomo di Ascoli Piceno, 27 anni, con precedenti per truffa, lesioni, minacce, molestie, ha raggirato un utente di Ragusa interessato all'acquisto di un videogioco; l'oggetto in questione, del valore di circa 50 euro, non e' mai stato consegnato.