Cosenza
 

Cosenza, il Consigliere comunale Andrea Falbo a sostegno del progetto “Pallavolo per tutti”

Il Consigliere comunale di Palazzo dei Bruzi Andrea Falbo, componente della commissione welfare dell'ANCI, ha espresso soddisfazione per l'avvio del progetto "Pallavolo per tutti", promosso dalla Società sportiva "Area Brutia Volley Team" e che ha già incassato il placet del Sindaco Mario Occhiuto e dell'Assessore comunale al welfare Luciano Vigna.
Il progetto è rivolto a giovani diversamente abili, oltre che ai normodotati e coinvolge cinque circoli didattici ed un istituto di istruzione superiore della città.
I responsabili della "Area Brutia Volley Team", che è la prima squadra di pallavolo maschile della provincia di Cosenza, hanno ringraziato i rappresentanti dell'istituzione Comune per la sensibilità dimostrata nell'assicurare sostegno ad un progetto di particolare rilevanza sociale come "Pallavolo per tutti".

"Abbiamo ritenuto di accogliere la proposta della società di Volley – ha sottolineato il consigliere comunale Andrea Falbo – per il nobile obiettivo che si prefigge di raggiungere. La piena integrazione tra giovani diversamente abili e giovani normodotati, attraverso lo strumento dello sport, è tra le finalità cui un'Amministrazione comunale vocata alle politiche sociali, come quella di Palazzo dei Bruzi, deve tendere naturalmente". La proposta educativa dell'Area Brutia Volley Team vuole essere di ausilio al lavoro quotidiano della famiglia e della scuola, nella convinzione che l'esperienza del gioco possa agevolare ed incrementare la presa di coscienza delle proprie capacità e possibilità. La pallavolo praticata da giovani con disabilità all'interno di una squadra composta anche da giovani normodotati, rappresenta, per i responsabili della società di volley che ha proposto il progetto, motivo di grande orgoglio e soddisfazione, indipendentemente dal tipo di prestazioni che si riescono ad ottenere. "Fare parte di un gruppo e sentirsi integrati al suo interno- sottolineano ancora i dirigenti della società di volley - fa sì che tutti riescano ad acquisire una propria identità, ad accrescere la propria autostima, sviluppare la propria personalità e crearsi una sorta di autonomia, arrivando ad avere maggiore consapevolezza della loro utilità nella vita di tutti i giorni, come nei rapporti interpersonali".
Il primo obiettivo del progetto è quello di coinvolgere il maggior numero possibile di giovani e ragazzi/e diversamente abili e normodotati per trasmettere le nozioni tecniche della pallavolo raggiungendo un ottimo livello pratico.
Il secondo obiettivo è quello di far nascere, entro il 2018, la prima squadra ufficiale cosentina di sitting volley, disciplina paralimpica, già praticata a livello nazionale ed internazionale, che prevede la presenza in squadra di atleti sia con disabilità che senza. Potrebbe essere la prima realtà della provincia di Cosenza.
Al termine del progetto è in programma una giornata conclusiva al Palasport "Domenico Ferraro" di Cosenza che vedrà impegnati tutti i partecipanti.
L'attività sportiva sarà svolta dai tecnici della Società, coordinati da Stefano Narducci, e, naturalmente, vedrà in prima linea anche i Docenti di Scienze Motorie e gli Insegnanti di sostegno delle scuole coinvolte.