Cosenza
 

Enel, inaugurata a Caloveto (Cs) una nuova Cabina Primaria

Nell'ambito della campagna di potenziamento della rete di distribuzione dell'energia elettrica a servizio della Calabria, e-distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce in Italia la rete elettrica a media e bassa tensione, ha realizzato una nuova Cabina Primaria a Caloveto.

Alla presentazione ufficiale dell'impianto, avvenuta presso la Sala Consiliare del Comune di Caloveto, erano presenti il Sindaco Umberto Mazza e, per e-distribuzione, Girolamo Mineo, Responsabile Esercizio DTR Calabria, e Vincenzo Autiero, Responsabile Zona Cosenza-Castrovillari. Erano, inoltre, presenti anche i Sindaci dei Comuni di Cropalati, Campana, Longobucco, Pietrapaola, Crosia e Bocchigliero.

Le Cabine Primarie sono importanti infrastrutture che fungono da snodo tra la Rete di Trasmissione Nazionale, in alta tensione, e la rete di distribuzione locale, in media tensione. Consentono, infatti, di ripartire in maniera più razionale la disponibilità di energia elettrica su un dato territorio, di trasferire l'energia elettrica dalla rete di alta tensione a quella di media tensione (o viceversa) e, a parità di energia distribuita, di minimizzare le perdite.

La realizzazione della nuova Cabina Primaria di Caloveto era stata prevista nell'ambito del Programma Operativo Interregionale "Energie" Rinnovabili e Risparmio Energetico 2007 - 2013", promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal Ministero dell'Ambiente e dalle Regioni Obiettivo Convergenza UE: Sicilia, Calabria, Puglia e Campania. Programma che aveva l'obiettivo di "Aumentare la quota di energia consumata proveniente da fonti rinnovabili e migliorare l'efficienza del suo utilizzo in ottica smart grid" e che prevedeva, nelle quattro regioni, la realizzazione di 29 nuove Cabine Primarie, di cui 7 in Calabria.

I lavori di costruzione, iniziati nel 2012, hanno richiesto un investimento complessivo di circa 6,3 milioni di euro.

La sua realizzazione rafforza la capacità della rete elettrica dell'alto Jonio Cosentino, dove erano già presenti altre 2 Cabine Primarie (Rossano e Cariati) e un Centro Satellite (Crosia). Attualmente dotato di due trasformatori, l'impianto consentirà, infatti, di poter disporre di ulteriori 50 MW (MegaWatt) di potenza.

Telecontrollata, 24 ore su 24, dal Centro Operativo di Catanzaro, la nuova Cabina Primaria opererà a servizio di un'area che comprende parte dei Comuni di Caloveto, Cropalati, Paludi, Campana, Longobucco, Pietrapaola, Crosia e Bocchigliero.

La sua realizzazione comporterà, comunque, significativi benefici per il servizio elettrico, in termini di efficienza, affidabilità e sicurezza di funzionamento, per tutto il territorio dell'alto Jonio Cosentino. Infatti, oltre a garantire una maggiore quantità di energia, la nuova Cabina consente di gestire e distribuire i carichi e di ridurre la lunghezza media delle linee a media tensione. Tutto ciò comporterà la riduzione del numero e della durata di eventuali interruzioni accidentali del servizio elettrico.

L'impianto di Caloveto, oltre a garantire un migliore servizio elettrico, consentirà anche di meglio accogliere e gestire l'energia prodotta dai numerosi impianti da fonti rinnovabili presenti nel territorio: l'energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, in Media Tensione, in impianti privati, verrà trasformata in Alta Tensione e potrà essere facilmente trasferita alla Rete di Trasmissione Nazionale.

Nella progettazione e nella realizzazione del nuovo impianto, grande è stata l'attenzione dell'azienda anche all'ambiente. Le nuove linee di Media Tensione, necessarie per collegare l'impianto all'esistente rete di distribuzione locale, sono state, infatti, realizzate in cavo interrato e collocate, in prevalenza, nell'ambito della viabilità ordinaria. Risulta, pertanto, estremamente ridotto l'impatto ambientale della nuova Cabina Primaria rispetto al luogo e al paesaggio nel quale è stata collocata.