Cosenza
 

Cosenza, l’Assessore Vizza alla Scuola “Zumbini” per la Festa dell'albero

Anche quest'anno, in tutta Italia, si è celebrata la Festa dell'Albero per promuovere l'importanza del verde e per contrastare le emissioni di CO2, l'inquinamento dell'aria e prevenire il rischio idrogeologico e la perdita di biodiversità. A Cosenza la Festa dell'Albero si è svolta nell'Istituto comprensivo I "Bonaventura Zumbini", con la partecipazione dell'Amministrazione comunale, rappresentata dall'Assessore alla sostenibilità ambientale Carmine Vizza.

Attraverso lo slogan "Il futuro non si brucia!", con la Festa dell'albero si è voluta quest'anno porre l'attenzione sul tema, strettamente legato all'importanza della tutela degli alberi, del contrasto agli incendi boschivi, fenomeno che, purtroppo, si ripresenta ogni estate, provocando la perdita di centinaia di migliaia di ettari di boschi e foreste.

Nel corso della cerimonia di questa mattina, l'Amministrazione comunale ha voluto mettere a dimora, nel cortile dell'Istituto comprensivo "Bonaventura Zumbini" un ulivo. Alla manifestazione, oltre ai giovanissimi studenti dell'Istituto comprensivo I "Zumbini", rappresentato dalla dirigente scolastica Marietta Iusi e all'Assessore Vizza, ha partecipato anche il dott.Mario Reda, dell'ordine degli agronomi che ha illustrato la messa a dimora dell'ulivo dal punto di vista tecnico.

"Abbiamo voluto sottolineare – ha detto l'Assessore Carmine Vizza nel corso della Festa – il valore e l'importanza degli alberi sin dai primordi della civiltà per il loro indispensabile contributo alla vita. Ci è sembrato, inoltre, particolarmente indovinato il motto "Il futuro non si brucia!" che è stato prescelto per l'edizione di quest'anno, come energica risposta al tristissimo fenomeno degli incendi boschivi dal quale la Calabria e la nostra provincia sono, ogni anno, funestate".

L'Assessore Vizza ha, inoltre, annunciato che a breve partirà la messa a dimora, su tutto il territorio cittadino, ad opera dei lavoratori delle cooperative comunali, di circa 500 piante, sia per mantenere fede all'intenzione di piantare un albero per ogni neonato, sia per riaffermare l'attenzione dell'Amministrazione comunale nei confronti del verde pubblico. Delle 500 piante, una parte sarà messa a dimora nei prossimi giorni e le restanti all'inizio del nuovo anno.