Cosenza
 

La solidarietà dell’associazione “Basta Vittime sulla SS 106” al consigliere comunale di Villapiana (Cs) Favale

Il Direttivo dell'Associazione "Basta Vittime Sulla Strada Statale 106" intende esprimere "solidarietà e vicinanza al Consigliere Comunale di minoranza del Comune di Villapiana Felicia Favale per la denuncia subita – addirittura per merito dalla Giunta Comunale – a seguito dell'anomalo Consiglio Comunale del 20 settembre scorso.

L'Associazione evidenzia che un Consiglio Comunale Aperto è convocato con le consuete modalità ma deve essere anche adeguatamente pubblicizzato affinché tutta la popolazione ne sia messa a conoscenza per consentire la più ampia partecipazione della popolazione.

Il 20 settembre scorso, invece, viene convocato con le normali modalità un Consiglio Comunale che diventa - senza essere stato comunicato dal Sindaco nella conferenza dei capigruppo – un consiglio comunale "aperto" dove su un tema di interesse generale – il progetto di l'Ammodernamento della S.S.106 tra Sibari e Roseto – può parlare chiunque comprese, ovviamente, le Associazioni invitate e rappresentate da proprietari terrieri interessati che sono chiaramente contrari alla realizzazioni dell'opera esattamente alla pari del Sindaco di Villapiana Montalti e della sua Giunta.

In questo clima di totale mancanza di rispetto nei confronti delle Istituzioni, tutti i rappresentanti delle forze di minoranza restano spiazzate da quanto accaduto ed esternano le loro perplessità, ma il Sindaco di Villapiana e la sua Giunta decidono bene di disporre una denuncia ai danni – è proprio il caso di dirlo – solo di Felicia Favale, consigliere di minoranza, accusata di aver offeso il Comune di Villapiana nella persona del Sindaco che lo rappresenta.

L'Associazione intende aspettare l'esito di questa vicenda con la convinzione che sull'accaduto la Magistratura farà piena luce e con la certezza che saranno valutate senza alcuna ombra di dubbio le esatte dichiarazioni del Consigliere Comunale Felicia Favale.

Tuttavia, l'Associazione "Basta Vittime Sulla Strada Statale 106" nel ribadire la massima solidarietà nei confronti di Felicia Favale per la denuncia intimidatoria subita non intende sottacere quanto avvenuto confermando la totale convinzione che tutto ciò rappresenti una delle pagine più brutte della Storia democratica nella nostra Calabria ed insieme una grande offesa per l'intera comunità di Villapiana".