Cosenza
 

Cosenza, Celebre (Fillea Cgil): “Preoccupati per le criticità del liceo Fermi”

"Come Organizzazione Sindacale dei lavoratori edili vogliamo esprimere la nostra forte preoccupazione per quel che avviene in merito alle criticità strutturali e del personale del liceo "Fermi" di Cosenza,..

Per quel che hanno riferito sia il presidente della Provincia Iacucci che il dirigente del settore Edilizia scolastica Carravetta, la perizia effettuata nel periodo marzo-aprile dal consulente esterno nominato ha dato un esito negativo, rivelando criticità non risolvibili con semplice intervento di ristrutturazione, ma problemi rilevanti di vulnerabilità dell'edificio che, dicono, potrebbe addirittura collassare su se stesso senza preavviso di sorta.

Il secondo sopralluogo svolto nella seconda metà di luglio confermava questa lettura, affermando con sicurezza che la struttura, non essendo affatto a norma con i nuovi standard tecnici, doveva essere abbattuta.

Non ci si può non chiedere perché si sia tranquillamente fatta frequentare la scuola in quel'istituto dove quotidianamente centinaia di studenti e decine di membri del personale hanno lavorato, fino a metà luglio. Ma se fosse accaduta una tragedia di chi sarebbe stata la responsabilità, chi avrebbe compiuto le gravissime inadempienze? Inoltre, gli uffici provinciali non hanno l'obbligo di verificare che gli edifici pubblici di competenza dell'ente, ed in particolare quelli scolastici, rispettino le normative vigenti? E perché nei vari lavori di manutenzione che si sono effettuati in questi decenni (l'ultimo qualche anno fa) non si è mai svolta una verifica sulla struttura dell'edificio? E come mai solo l'8 settembre (a soli sei giorni dall'inizio dell'anno scolastico!) è finalmente stata resa nota a chi si reca in quella scuola il grave stato di pericolosità, attraverso il decreto della Provincia che inibisce l'utilizzo del plesso di via Isnardi?

Troppi punti interrogativi, troppe domande lasciate inevase. Come FILLEA-CGIL chiederemo alla Regione Calabria di intervenire presto sulla vicenda, realizzando un ulteriore sopralluogo che ci dica dello stato dell'arte e fughi ogni dubbio sulla possibilità di intervenire consolidando la struttura o sull'inevitabilità dell'abbattimento". Lo afferma il segretario generale Fille Cgil Cosenza, Simone Celebre.