Cosenza
 

Pd e Grande Cosenza: “Traffico in tilt? Occhiuto sfugge al confronto e calpesta le regole democratiche”

"A Occhiuto non piace la democrazia e il rispetto delle regole che sono previste dallo statuto comunale e dal regolamento del funzionamento delle commissioni consiliari. Oggi Occhiuto ha impedito la votazione sul documento presentato dal gruppo consiliare del Pd e della Grande Cosenza da parte di Damiano Covelli ed Enrico Morcavallo. Nel documento si chiede la revoca dei provvedimenti presi dal sindaco per quanto riguarda la viabilità su via Misasi, piazza Bilotti che hanno causato gravi rallentamenti del traffico cittadino e una forte penalizzazione per i cittadini e i commercianti.

Inoltre, nello stesso documento, Pd e Grande Cosenza hanno chiesto – come si fa nelle democrazie – che l'amministrazione comunale organizzasse un'assemblea pubblica per discutere con cittadini, commercianti e forze sociali.

Il sindaco, presente alla riunione della Commissione trasporti, ha impedito che la stessa commissione liberamente si potesse pronunciare, impendendo il voto forse per il timore che qualche consigliere di maggioranza potesse votare a favore del documento del Pd e della Grande Cosenza e consentendone l'approvazione. Un atteggiamento da despota che ha violato l'art. 13 del regolamento consiliare .

Certamente non ci fermeremo qui. Quelli di Occhiuto sono atteggiamenti arroganti che dimostrano e sono il segno di una debolezza politica e amministrativa. Cosenza non può morire con provvedimenti amministrativi che riguardano il traffico cittadino e impediscono di entrare uscire dalla nostra città". Lo affermano il Gruppo Consiliare Pd Cosenza e la Coalizione La Grande Cosenza.