Cosenza
 

Rende (Cs), Laboratorio Civico Calabria: "Scuola sempre tra priorità"

"Come al solito da parte delle nostre opposizioni sterili e inutili polemiche. L'amministrazione Manna,sin dal primo giorno di insediamento,fra le priorità e le emergenze da affrontare,ha inserito le scuole. Abbiamo trovato le strutture scolastiche sparse sul nostro territorio in condizioni disastrose,e dopo tre anni arrivano i finanziamenti per la messa a norma e relativi lavori di adeguamento e di ammodernamento. È strano che alcuni consiglieri del PD di Rende solo oggi si accorgano delle condizioni della scuola su via de Chirico". E' quanto si legge nella nota diffusa da Laboratorio Civico Calabria.

"È ancora più strano che i consiglieri di Ap dopo tre anni si accorgono delle inefficienze della struttura. E, dopo questo risveglio tardivo delle loro coscienze,si trovino insieme nelle critiche,e si capisce che ormai si è delineato un nuovo soggetto politico,il partito degli smemorati. La verità,che come si dice in una famosa canzone,fa male. La realtà oggi è quella di una maggioranza,che tra mille difficoltà, sta' portando le scuole sugli standard previsti, e col garbo che ci contraddistingue non giudichiamo chi finora ha tollerato tutte le criticità delle scuole. A breve altre scuole saranno consegnate ai cittadini,forse in ritardo,ma sicuramente scuole degne di questo nome. E infine ai consiglieri smemorati,gli vogliamo solo dire che le loro dichiarazioni offendono prima di tutto il loro operato, e rendono inutile la loro funzione. Le strutture scolastiche inadeguate non si aprono,e ne si tollerano per decenni. E, vorremmo ricordare ai consiglieri di Ap che lo scorso anno si sono opposti al trasferimento degli alunni di via de Chirico alla scuola di Rende centro storico, perché secondo loro si arrecavano fastidi e disagi ai genitori,oggi si dice il contrario. Di fronte a questa politica schizzofrenica,noi andiamo avanti,con il solo obiettivo di rendere la nostra città,e le nostre scuole adeguate e sicure. E concludiamo dicendo che è stato questo modo di intendere la polica rivolto solo al giudicare le azioni,senza mai proporre soluzioni che è stato uno dei motivi della nostra divisione. Politica che appartiene anche alla opposizione in generale,sempre a giudicare e senza proposte alternative".