Cosenza
 

Incendio in stabile a Cosenza, sgomento e rabbia da Rosanna Scopelliti

"Suscita rabbia e sgomento la notizia dell'incendio scoppiato nello storico palazzo Ruggi d'Aragona a Cosenza. Nell'incendio sono morte tre persone e sono state incenerite alcune opere originarie di Bernardino Telesio filosofo del XVI secolo oltre ad altri manufatti artistici di inestimabile valore". Lo sottolinea Rosanna Scopelliti (Ap).

"Una tragedia che poteva essere evitata: da anni la proprieta' aveva denunciato l'occupazione abusiva di una parte del palazzo e l'accensione di fuochi per riscaldarsi e cuocere il cibo da parte degli occupanti. Nonostante cio', nonostante si trattasse di un luogo simbolo della citta' dove era conservata parte della sua storia nessuno e' intervenuto per recuperarlo e sottrarlo al degrado offrendo agli occupanti una sistemazione piu' adeguata", osserva. "Turismo e cultura possono essere il volano per il rilancio della Calabria ma occorre lo sforzo delle istituzioni calabresi affinche' il nostro fragile patrimonio sia tutelato e protetto", conclude.(AGI)