Cosenza
 

Assessore De Simone: "Il mare di Rossano è pulito, no ad allarmismi"

Nessun ingigantimento mediatico di constatazioni per altro ovvie potrà sovvertire un dato che è ampiamente confermato dalle analisi dell'ARPACAL: il mare di Rossano è pulito.

È quanto dichiara l'assessore all'ambiente Giovanni De Simone esprimendo amarezza, a nome suo personale e dell'Amministrazione Comunale, per la diffusione stravolta e deformante di informazioni sullo stato di salute del mare antistante la costa cittadina; si tratta – scandisce – di atti dovuti nell'attività di indagine periodica dell'ARPACAL sulla foce di tutti i corsi d'acqua calabresi.

Non vi è, pertanto, alcuna grave novità rispetto al ordinario divieto di balneazione (confermato con ordinanza comunale firmata stamani, venerdì 19 maggio, per il torrente Cino Piccolo) ribadito ogni anno, 100 metri a sinistra ed a destra dei torrenti. Non soltanto a Rossano.

Dai dati in nostro possesso – precisa l'assessore – possiamo confermare che su nessuno dei tre impianti di depurazione cittadini si registrano disagi tali da giustificare gli allarmismi diffusi ed amplificati sui media.

In ogni caso – aggiunge – ho subito contattato il Presidente del Consorzio di conifica integrale dei bacini dello Jonio Cosentino Marsio Blaiotta per concordare un sopralluogo congiunto ed urgente nell'area del torrente in questione, finalizzato ad individuare eventuali infiltrazioni su cui intervenire con celerità.

Le ultime analisi ARPACAL sull'impianto di S. Angelo, effettuate nel febbraio scorso, hanno confermato che non vi sono problemi. Si è in attesa di ricevere i risultati delle analisi svolte nello scorso mese di aprile sull'impianto in località Seggio. Per quanto riguarda invece l'impianto di depurazione a servizio del canile comunale, l'Ente Provincia di Cosenza ha revocato la diffida di sospensione relativa all'autorizzazione allo scarico. Nessuna criticità neppure in questo caso.

De Simone coglie inoltre l'occasione per informare che nella prossima settimana partiranno i lavori di manutenzione straordinaria, controllo e messa in sicurezza della condotta fognaria sottomarina di S. Angelo sulla quale per oltre 20 anni non si è intervenuti