Cosenza
 

Scala Coeli: differenziata oltre il 70%

Il Comune di Scala Coeli raggiunge percentuali ragguardevoli nell'ambito del servizio di raccolta differenziata e passa dal 24% al 70.67% su ben 18.82 tonnellate. Il dato è riconducibile al mese di marzo 2017, periodo nel quale ha avuto inizio il nuovo servizio di raccolta differenziata dei rifiuti sull'intero territorio di Scala Coeli.

Il risultato colloca l'ente montano tra i comuni virtuosi, candidandolo a pieno titolo alla conquista del traguardo di "comune riciclone". L'obiettivo è stato raggiunto grazie alla stretta sinergia tra Amministrazione Comunale e azienda Ecoross che ha già introdotto il sistema del "porta a porta spinto".

Il sindaco di Scala Coeli Giovanni Matalone si è detto soddisfatto per il risultato raggiunto che è il frutto della forte campagna di sensibilizzazione esercitata sul cittadino/utente.

Il primo cittadino auspica percentuali ancora più elevate di raccolta differenziata e anticipa, senza tentennamento alcuno, il ricorso all'uso di sanzioni nel caso di soggetti dediti a trasgredire le disposizioni vigenti, anche perché la differenziata è un obbligo che la legge impone. «L'amministrazione comunale di Scala Coeli - afferma Matalone - mira a divenire modello e punto di riferimento territoriale per quanto riguarda la gestione della raccolta differenziata dei Rsu».

L'Azienda Ecoross ha fornito in donazione alla comunità scalese un cassonetto innovativo per pannolini e pannoloni di nuova generazione dotato di serratura elettronica per la tracciabilità. Consente l'apertura dei contenitori ai soli cittadini abilitati, oltre a memorizzare data e ora di ogni conferimento effettuato.

Il responsabile "ufficio tecnico" di Ecoross, dott. Simone Turco, ha sottolineato l'importanza del risultato raggiunto di differenziata nel Comune di Scala Coeli. «È la sintesi di una serie di fattori concomitanti che vedono l'Amministrazione comunale e la Ecoross seguire percorsi sinergici e di piena interazione. Su tutto la straordinaria capacità di tenere alta l'azione di verifica e di controllo delle attività».

In quest'ottica di assoluta reciproca cordialità e collaborazione s'inserisce il cassonetto consegnato nelle ultime ore dall'Azienda Eurosintex Srl di Bergamo, impresa leader nei sistemi di ecologia, rappresentata dal Dott. Angelo Martina e dall'amministratore delegato Annalisa Lazzari. «È il primo sistema innovativo di cui si dota la Calabria. La Ecoross in particolare - afferma il Presidente Martina - è tra le poche aziende ad avere applicato il controllo informatico di conferimento mediante l'utilizzo di apposite microchip al fine di giungere all'ottenimento della tariffa puntuale».

Alla Eurosintex, che da anni stringe rapporti commerciali con la Ecoross, il prossimo 26 aprile a Bruxelles sarà consegnato un premio a livello europeo, "100 campioni dell'economia circolare in Italia", per la elevata capacità di differenziare e trasformare il rifiuto in risorsa. A ricevere i rappresentanti della Eurosintex l'amministratore unico di Ecoross Walter Pulignano.