Cosenza
 

Cosenza, intesa Unicef-psicologi per minori non accompagnati

E' stato sottoscritto in Prefettura a Cosenza un protocollo d'intesa tra il Comitato regionale calabrese dell'Unicef e l'Ordine regionale degli psicologi. L'accordo, è stato spiegato, è finalizzato ad offrire la massima collaborazione nell'assistenza psicologica gratuita ai Minori stranieri non accompagnati (Msna) e promuovere congiuntamente azioni positive nell'ambito delle attività individuate a favore degli stessi minori. Si tratta del primo accordo a livello nazionale di questo tipo. "Un progetto pionieristico, che speriamo - ha detto Paola Bianchi, rappresentante dell'Unicef - sia di esempio per tutti e replicato in ogni regione". L'accordo prevede l'individuazione e la formazione specifica di psicologi, che a titolo gratuito presteranno la propria opera in sinergia con i mediatori culturali, recandosi nei centri di accoglienza. "Un compito ciclopico, quello che andremo a svolgere - ha spiegato il presidente dell'Ordine regionale degli psicologi, Fortunato Campolo - perché siamo i primi ad affrontare processi complicatissimi per i quali noi dobbiamo fare uno sforzo di formazione". "La Prefettura è la casa dei cittadini - ha sostenuto il prefetto Gianfranco Tomao - qui si discutono i problemi del territorio, e iniziative così lodevoli, come quella che abbiamo presentato oggi pomeriggio, trovano il nostro sostegno e supporto, perché accompagnare i minori all'integrazione con un supporto psicologico è segno di attenzione e sensibilità. Attenzione che abbiamo anche verso i nostri cittadini, perché questi minori un giorno, probabilmente, faranno parte della nostra comunità".