Cosenza
 

Cosenza, oltre 5 mila visitatori al Villaggio degli Elfi che chiude con un bilancio positivo

Chiude con un bilancio estremamente positivo l'edizione 2016/2017 del Villaggio degli Elfi, tra i fiori all'occhiello della programmazione della sesta edizione di "Buone Feste cosentine". Il Villaggio degli Elfi, promosso e coordinato dall'Assessore alla Comunicazione, turismo, marketing territoriale e grandi eventi Rosaria Succurro, è andato avanti per oltre un mese nella Vecchia Villa Comunale, avendo aperto i battenti qualche giorno prima dell'Immacolata e avendo proseguito le sue molteplici attività fino a domenica scorsa.
Non nasconde la sua soddisfazione per i risultati raggiunti Rosaria Succurro.
"Oltre 5000 presenze nell'arco di un mese – afferma l'Assessore – non sono una cifra da poco, segno che si è lavorato bene per consolidare ancora di più un'esperienza che già dallo scorso anno aveva mostrato tutto il suo potenziale attrattivo. La frequentazione assidua e quella di di chi è venuto a visitare il Villaggio anche da fuori provincia ci indicano una strada ben precisa: quella della continuità, senza rinunciare per questo ad innovare e ad abbracciare nuovi percorsi ed anche un cammino di sperimentazione che possa coinvolgere sempre di più i bambini e le loro famiglie".
Importante, quindi, il numero delle presenze che si sono registrate soprattutto nei week-end e nei giorni festivi. 33 sono stati i giorni di animazione, giochi e intrattenimento e 56 i laboratori che sono stati attivati. Tra questi, quelli creativi ed artistici (di riciclo, pasticceria, decoupage, digito-pittura, musicale, ecc.). Il Villaggio è stato suddiviso i 4 aree: la sala cinema, la casa con l'ufficio postale di Babbo Natale, la Casa della Befana e degli Elfi, la sala delle letture e l'area polifunzionale dei laboratori.
Nella sala cinema, perfettamente riscaldata e accogliente e gremita di bambini accompagnati dai genitori, sono stati proiettati diversi film d'animazione ("Madagascar 3", "Il viaggio di Arlo", "Turbo" e "Sammy 2 – La grande fuga").
Nella sala lettura è stata allestita una ricca libreria con moltissimi titoli disponibili (700 in tutto quelli distribuiti) e dove i bambini si sono ritrovati anche per scrivere le letterine a Babbo Natale e alla Befana. Babbo Natale, la Befana e gli Elfi si sono alternati durante l'intero periodo ed hanno distribuito gratuitamente ai bambini ben oltre seicento tessere sulle quali è stata annotata la loro presenza.
Nella sala dei laboratori, oltre alle molteplici attività creative ed artistiche, è stato tenuto un corso di percussioni e canti africani e si sono susseguite interminabili tombolate. Attraverso l'uso dei colori, materiali di riciclo ed altri supporti, i bambini hanno realizzato e poi portato a casa tantissimi oggetti: dai pupazzi ai segnalibri, dai poster con i personaggi di Walt Disney alle palline di Natale da appendere all'albero.
Tra le novità di quest'anno, la giostra "Safari" che ha attirato, insieme alle magiche luminarie, centinaia di bambini.
Il Villaggio degli Elfi ha sposato in pieno anche la causa della solidarietà. Lo hanno, infatti, visitato i bambini della Casa "Divina Provvidenza" e i ragazzi della sezione di Cosenza dell'A.I.P.D. (Associazione italiana persone down).
Moltissime le visite di tantissime famiglie provenienti anche da fuori provincia, attirati dalle bellissime luminarie e dalla programmazione del presepe vivente a Piazzetta Toscano, ormai un appuntamento fisso delle Buone feste cosentine.

Chi si è recato in visita al Villaggio degli Elfi ha potuto visitare, inoltre, il Diorama "Foce del Crati".
Diffusa la partecipazione di diverse associazioni ed esperti, sia nei laboratori che nelle attività di intrattenimento, così come importante è stato il coinvolgimento di diversi partners: Accademia della moda, Suoni e Rumori, Ame, Il moscerino, Officina Trentatré, Istituto Nitti e Fondazione Thun.
Il coordinamento delle attività è stato dell'Associazione "Cosenza Autentica".