Cosenza
 
 
 
 

Cosenza, concorso letterario “Diamo vita alle parole”: al via la quinta edizione

Al via la quinta edizione del concorso letterario "Diamo vita alle parole ("I racconti di un amico)", promosso dall'Associazione "Romano Marino" con il patrocinio del Comune di Cosenza, la partecipazione della Fondazione "Lilli Funaro" e la collaborazione dell'Ufficio Scolastico Provinciale.

Il concorso è intitolato alla memoria di Romano Marino, giovane studente di terza media della scuola "B.Zumbini" di Cosenza, scomparso nel marzo del 2010 a causa di una patologia rara, la sindrome da attivazione macrofagica (MAS), classificata tra le Istiocitosi. La MAS ha una notevole incidenza nel nostro Paese, colpendo all'anno un abitante ogni 50 mila.

Il concorso è riservato agli studenti di terza media e agli studenti dell'ultimo triennio delle Scuole Superiori di Cosenza e Rende. Il termine per la consegna degli elaborati è il 31 marzo 2017. L'elaborato potrà essere consegnato al docente della scuola referente del concorso o inviato direttamente a : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Ai primi sei classificati andranno in premio altrettanti e-reader Kindle Paperwhite offerti dalla Fondazione "Lilli Funaro" e dall'Associazione culturale "Romano Marino". La migliore ricerca sulla sindrome da attivazione macrofagica verrà premiata con un buono per l'acquisto di libri offerto dalla libreria Mondadori di Cosenza.

Oltre agli studenti delle terze classi delle Scuole Medie di I grado di Cosenza e Rende, parteciperanno al concorso gli studenti dell'ultimo triennio dei seguenti istituti superiori: IIS GEO.RA.ART, ITIS "Monaco", Liceo "Lucrezia della Valle", Liceo Classico "B.Telesio", Istituto di Istruzione Superiore "Pezzullo", Liceo Scientifico "Fermi" e Liceo Scientifico "Scorza" di Cosenza cui si aggiungono il Liceo Scientifico "Pitagora" e il Liceo Classico "Gioacchino da Fiore" di Rende.

Notizie Flash

quadrante amaranto 185x80px