Celluloide
 

Lamezia International Film Fest 6, il programma di martedì 13 novembre

Prosegue la sesta edizione del Lamezia International Film Fest, che si terrà a Lamezia Terme fino a sabato 16 novembre. La manifestazione diretta da GianLorenzo Franzì, che rientra nel progetto Vacantiandu – finanziato dalla Regione Calabria per il triennio 2017-2019 nell'ambito degli interventi tesi a valorizzare i luoghi di interesse storico e archeologico e promosso dall'Associazione teatrale I Vacantusi –, presenta quest'anno un programma ricco di ospiti italiani e internazionali.

Domani si partirà come sempre alle 09.30 per L'ORA DI CINEMA, la sezione dedicata alle scuole che prevede ogni giorno un programma pensato per i ragazzi.

Il pomeriggio, invece, è dedicato ai cortometraggi della sezione COLPO D'OCCHIO, il concorso internazionale di cortometraggi che ha come obiettivo quello di porre al centro dell'attenzione opere di giovani cineasti provenienti da tutto il mondo, offrendo un quadro più complesso e variegato dello stato dell'arte cinematografica.
Dalle 16.00, infatti, nella Sala 2, verranno proiettati: Bitch, Popcorn & Blood di Fabio Soares che racconta la storia di Lily, una ragazza annoiata che sta per cambiare la sua vita in un modo del tutto inaspettato...; Waltz Of Grey Years di Rahil Bustani, che, con una narrazione all'inverso, rappresenta la singolare dissoluzione di una donna; Counting sempre di Rahil Bustani, racconto sofferto della storia dell'umanità attraverso i dolori dei popoli; In Perspective di Arshia Zeinali, intima storia dell'uomo e degli esseri umani, in un luogo e un tempo inappropriati...; Muedra di Cesar Diaz Melèndez, intenso ritratto della vita, della natura; Attrice di Anna Makhnyuk, interessante testimonianza sulla vita dell'attore.

Sempre alle 16.00, nella Sala 1, verrà proiettata la seconda commedia della terna di nominati per il Premio Paolo Villaggio: Croce e delizia di Simone Godano (2019) che, grazie ad una scrittura brillante, affronta con delicatezza il complicato tema dell'identità sessuale e delle relazioni familiari.

Alle 17.30, nella Sala 2, sarà poi la volta di Amatemi (Renato De Maria, 1985), il film della retrospettiva MONOSCOPIO dedicata all'attrice Isabella Ferrari che qui interpreta il sofferto e sofferente ruolo di una donna che si libera del suo passato.

Alle 19.00, sempre in Sala 2, ci sarà l'incontro con: Rean Mazzone, fotografo, editore e produttore e Anna Vinci, scrittrice e biografa di Tina Anselmi.

A seguire, in Sala 2, il documentario satirico sulla Sicilia e l'antimafia La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco (2019), per la sezione VISIONI NOTTURNE curata dal critico Marco Cacioppo e dedicata ai film di genere.

Per finire, l'ultimo appuntamento della giornata sarà con il sorprendere noir L'elemento del crimine di Lars Von Trier (1984) per la sezione ESORDI D'AUTORE.

Tutti gli eventi del Festival si tengono al Chiostro San Domenico (Piazzetta San Domenico).