Lamezia International Film Fest, nasce il Premio Carl Theodore Dreyer

Giunti ormai alla sesta edizione del Lamezia International Film Fest – che si terrà a Lamezia Terme dal 12 al 16 novembre e che rientra nel progetto Vacantiandu, finanziato dalla Regione Calabria per il triennio 2017-2019 nell'ambito degli interventi tesi a valorizzare i luoghi di interesse storico e archeologico e promosso dall'Associazione teatrale I Vacantusi –, quest'anno la manifestazione diretta da GianLorenzo Franzi impreziosisce il suo programma istituendo il Premio Carl Theodore Dreyer.

Il Premio vuole essere un omaggio a uno dei più grandi maestri della storia del cinema, che con film come La passione di Giovanna d'Arco (1928) ha cambiato profondamente il modo di fare narrativa.
Tema centrale della poetica e della ricerca artistica del regista danese è stato il mistero e le sue continue interferenze con la realtà, arrivando a toccare il problema della razionalità e della scienza, del loro limite e della loro impotenza. Dreyer è stato quindi a lungo giustamente inserito tra gli esponenti di un cinema "spirituale" e "genericamente religioso".

Se il Premio Paolo Villaggio vuole rendere omaggio all'impegno sociale al cinema nella commedia, il Premio Carl Theodore Dryer vuole affermare alcuni tra i valori più importanti e fondanti dell'essere umano, legati al mondo della spiritualità.

Creato Martedì, 22 Ottobre 2019 14:27