Celluloide
 

Grande apertura della stagione cinematografica a Soverato con Dentici e Aversano

Grande successo per i primi appuntamenti di Calamedia, Festival del Cinema arti visive e multimediali della Calabria, all'interno del Premio Mario Gallo XI edizione, che riporta a Soverato l'attenzione per il grande cinema grazie ad un gruppo di soggetti promotori con la Cineteca della Calabria, il Comune di Soverato e la società E-bagsrl. Una citazione particolare per Marco Dentici, che ha ricevuto dalle mani del delegato alla Cultura del Comune di Soverato Emanuele Amoruso, giorno 11 settembre, il prestigioso riconoscimento opera dell'artista Claudio Angione, come scenografo del cinema italiano. Il premiato ha ricordato la sua collaborazione con Mario Gallo produttore , all'epoca con la FilmAlfa, nel film di Klaus Maria Brandauer"Mario e il Mago", nel cui cast figurava anche Maurizio Paparazzo, presente all'evento unitamente a Giovanni Scarfò della Cineteca della Calabria, Andrea Perrotta della società E-bagsrl produttrice a livello nazionale di video multimediali e interattivi e del professor Ulderico Nisticò esperto in Storia e Beni Culturali della Calabria, con i quali si è intavolata un'interessante discussione sulle prospettive del cinema nei beni culturali, in una regione come la Calabria ricca di questi giacimenti che costituiscono una straordinaria scenografia per attrarre produzioni internazionali. Nella conversazione, moderata da Eugenio Attanasio del Comitato Scientifico del Premio Gallo, si è parlato ovviamene del rapporto che lega la Calabria al cinema, non sempre positivo nel riproporre tematiche spesso non originali, ma di sicuro impatto visivo come succede sui film di 'ndrangheta. D'altronde anche alla mostra del cinema di Venezia , appena conclusa, si è assistito a un succedersi di camorra-movie. Rievocando la battuta di un film:«I cattivi al cinema funzionano sempre».

Nella Chiesa della Madonna dell'Addolarata a Soverato Superiore, giorno 12 settembre, gremita in ogni ordine di posto si è tenuto il concerto del maestro Emilio Aversano "Un viaggio romantico del cinema",dedicato ai compositori classici nelle colonne sonore dei film che hanno fatto la storia del cinema come "Barry Lyndon" e"Luci della ribalta". Un programma colto che ha interessato il folto pubblico presente che ha gradito questo ritorno degli appuntamenti cinematografici nella cittadina jonica. Altri appuntamenti con imigliori film italiani presentati aCannes e a Venezia, con ospiti internazionali, si terranno anovembre nel Teatro comunale Soverato. Per informazioni www.calamedia.it.