Catanzaro
 

Fase 3, Ursino: “A Catanzaro più respiro per bar e ristoranti, ma nel rispetto delle regole e della sicurezza”

Ripartenza per bar e ristoranti sì, ma nel rispetto delle regole di sicurezza e buon costume. E' questo il pensiero condiviso dalla commissione attività economiche, presieduta da Antonio Ursino, che si è riunita a Palazzo de Nobili per discutere della tematica dopo la richiesta pervenuta nei giorni scorsi dal collega presidente dell'organismo consiliare delegato all'igiene e all'ambiente, Eugenio Riccio.

"E' stato un confronto ricco di spunti e di proposte diverse – ha sottolineato Ursino – dal quale è emersa la volontà comune di richiamare tutte le attività di somministrazione di alimenti e bevande a collaborare per la tutela dell'incolumità e della quiete pubblica, specialmente nelle ore notturne della movida. A tal fine, insieme ai colleghi consiglieri, ho rimarcato l'opportunità di dare nuova evidenza alle disposizioni già emanate dal sindaco in materia e che vietavano la vendita per l'asporto di bevande in bottiglie di vetro. Attraverso questo piccolo accorgimento, privilegiando l'uso di carta e plastica, a tutto vantaggio sia degli esercenti che dei consumatori, si potrebbero scongiurare i rischi per la sicurezza delle persone all'esterno dei locali. Questo messaggio vale ancora di più oggi, in fase di ripartenza dopo l'emergenza coronavirus e a seguito della possibilità, concessa dall'amministrazione comunale agli esercenti, di poter allestire sedie, tavolini e altri arredi all'esterno per recuperare gli spazi inutilizzabili per le restrizioni normative. Dare respiro alle attività economiche è una priorità, ma allo stesso tempo non bisogna abbassare la guardia sulla sicurezza e sul rispetto delle regole".