Catanzaro
 

“Libriamoci”, settimana di lettura nelle scuole catanzaresi con l’associazione “Terra di Mezzo” in tour

Per l'Associazione Terra di Mezzo di Vallefiorita e per il corpo dei lettori volontari prestati a Cepell (Centro per la lettura e il Libro), si è conclusa martedì 19 anziché sabato 16 novembre la settimana di lettura nelle scuole. Il posticipo è stato dovuto alla chiusura degli edifici scolastici per allerta meteo nei giorni 11 e 12 novembre. I lettori e le lettrici volontarie, coordinate dal presidente Gianni Paone, hanno portato per le scuole della provincia le filastrocche, le fiabe e i racconti di Gianni Rodari, accompagnando gli interventi di lettura con laboratori di produzione creativa.
Stefania Anastasio, Rosaria Catroppa, Emanuela Mercurio, Annamaria Murgida, Teresa Murgida e Micaela Papa, hanno prestato le loro voci alle produzioni del "giocattolaio", così come amava definirsi Gianni Rodari, facendo risuonare con espressività i contenuti e i messaggi dello scrittore nelle sezioni della scuola dell'infanzia, nelle classi della primaria e della secondaria di Amaroni, Vallefiorita, Squillace e Squillace Scalo (I.C. di Squillace). Divertiti gli alunni e soddisfatte le insegnanti per questa esperienza che ha aperto la scuola alla lettura ad alta voce come divertimento e puro piacere.

Patrizia Fulciniti e Gianni Paone hanno portato a Mater Domini, Sellia Marina, Squillace e Chiaravalle una lettura spettacolo di "I nani di Mantova", accompagnata da "Il tamburino magico", da alcune filastrocche sull'ambiente (Un signore maturo con l'orecchio acerbo, Storia universale e Signori architetti). A Sellia è stato svolto un laboratorio di improvvisazione utilizzando il binomio fantastico (corvo-cacciavite) che ha dato origine a un'interessante storia. A Mater Domini anche i bambini della scuola dell'infanzia del plesso Campanella si sono cimentati in una narrazione. A Chiaravalle sono stati prodotti quattro racconti con il binomio fantastico e decine di limerick che verranno raccolti dall'Associazione.
A Falerna, che aveva scelto il filone "Noi salveremo il pianeta" e il libro di Fulvia degli Innocenti su Wangari Maathi, Patrizia e Gianni hanno presentato L'uomo che piantava gli alberi di Jean Giono. In quest'occasione l'Associazione lo Scarabeo ha premiato i migliori lettori, l'I.C. di Falerna ha inaugurato un accogliente "angolo della lettura", l'Associazione Terra di Mezzo ha donato alla scuola due libri e avviato i primi contatti per una collaborazione tra la Biblioteca Errante di Vallefiorita e la biblioteca scolastica di Falerna.