Catanzaro
 

Sanità, sindacati incontrano commissario Cotticelli a Catanzaro

In data odierna si è svolto l'incontro sindacale unitario con il Commissario Straordinario, Generale Cotticelli, convocato presso la Prefettura di Catanzaro, al fine di affrontare le urgenti tematiche della Sanità calabrese.
Cgil, Cisl, Uil, unitamente alle rispettive categorie di Funzione Pubblica, in rappresentanza sia del Comparto che dell'area Medica e dirigenziale, hanno evidenziato alla presenza del Prefetto di Catanzaro, Dott.ssa Ferrandino, al Commissario Cotticelli le criticità della sanità, a partire dalle problematiche del precariato, delle politiche assunzionali, del licenziamento di unità lavorative che misurano gravi perdite occupazionali, dallo scadere di appalti riferiti ad attività esternalizzate con la messa a rischio occupazionale dei relativi lavoratori, fattori tutti tendenti ad alimentare in maniera conseguente una condizione di gravità delle strutture sanitarie, a partire dagli ospedali ed in particolare dalle strutture di urgenza-emergenza e che alla fine unitamente alla attuale situazione deficitaria della medicina territoriale si trasformano in una lesione del diritto alla salute dei cittadini calabresi che subiscono continui e gravi disagi.

Nell'attuale situazione risulta necessario pretendere chiarezza dal Commissario che nel suo ruolo e nel rispetto della legislazione vigente deve adoperarsi nell'attività di programmazione e riorganizzazione da sottoporre al confronto sindacale al fine di favorire la concertazione di importanti atti e delle conseguenti determinazioni idonee ad affrontare le problematiche della sanità calabrese con atti che attengono sia la legislazione regionale che quella nazionale e che devono impegnare le rispettive azioni di governo.
Il Commissario a seguito delle richieste sindacali unitarie, confortate dalla preziosa opera di mediazione del Prefetto, si è impegnato alla immediata convocazione di Tavoli tematici all'interno dei quali affrontare le emergenze sanitarie ed occupazionali, tenendo conto anche della scadenza del 31 Ottobre p.v. per la presentazione al MEF del documento di programmazione, di adoperarsi sempre nell'ambito delle prerogative del MEF ad ottenere le adeguate coperture finanziarie per dare continuità all'attuale numero limitato delle assunzioni per ultimo effettuate e quindi rispondere alle esigenze, da attualizzare, del fabbisogno di personale.
Per la questione riguardante gli appalti, il Commissario ha precisato che stante il blocco della S.U.A. determinato dal Decreto speciale Sanità Calabria, ha costituito un Tavolo Tecnico con la presenza di due unità per ogni azienda sanitaria, al fine di assicurare e garantire la continuità delle forniture di farmaci ed apparecchiature.
Infine l'incontro si è concluso, concordando l'avvio, già per la prossima settimana, di Tavoli Tematici che si occuperanno rispettivamente di:
Programmazione operativa sanitaria – Concorsi, assunzioni e precariato;
Rete Ospedaliera, Emergenza-Urgenza e medicina territoriale;
Appalti e Reinternalizzazione.