Catanzaro
 

Catanzaro, Costanzo: “”Bando medici pronto soccorso, si tutelino i professionisti che da anni lavorano nel reparto”

In questo momento di criticità per il personale in servizio all'ospedale Pugliese-Ciaccio, è necessario che venga scongiurato il rischio che il Pronto soccorso rimanga sguarnito di unità la cui professionalità è dimostrata sul campo nel corso degli anni. Lo afferma la presidente della commissione Politiche sociali, Manuela Costanzo, nell'evidenziare che l'organismo consiliare si è riunito per discutere di alcuni profili inerenti la pubblicazione del bando di concorso per il reclutamento di medici per la Struttura complessa Medicina d'urgenza dell'azienda Pugliese-Ciaccio.

"La vicenda ci ha visti impegnati già da diverso tempo – ha spiegato la Costanzo – con la richiesta, poi accolta dalla direzione dell'azienda nell'aprile scorso, di riaprire i termini del concorso per l'assunzione di medici destinati al reparto consentendo la partecipazione anche ai candidati in possesso di specializzazione in una disciplina affine a quella specialistica richiesta dal bando. Oggi che, dopo il via libera al bando da parte del commissario Cotticelli, la situazione legata alla carenza di personale si è ancor più aggravata, è indispensabile garantire la più ampia apertura a quei professionisti che si sono già misurati nelle corsie ospedaliere e garantirebbero l'adeguata qualità e continuità assistenziale. La commissione ha chiesto, perciò, che il bando possa essere rettificato ed integrato prendendo in considerazione i riferimenti normativi già indicati in un bando analogo pubblicato dall'Asp di Vibo. L'art. 6, comma 4, del DPCM 6 marzo 2015 può partecipare al concorso il personale medico, esentato dal possesso della specializzazione nella medesima disciplina, con almeno cinque anni di prestazione continuativa, antecedenti alla scadenza del bando, fatti salvi i periodi di interruzione previsti dal d.lgs. n. 368/2001 presso i servizi di emergenza urgenza". L'azienda Pugliese-Ciaccio potrebbe adottare la stessa soluzione e, se non dovesse nemmeno valutarla, ne chiederemo adeguata spiegazione".

La presidente Costanzo ha, inoltre, reso noto che il nuovo incontro della commissione con il dg del dipartimento salute della Regione, Antonio Belcastro, sulle problematiche dell'ospedale è stato rinviato da venerdì 18 a lunedì 21 ottobre.