Catanzaro
 

Catanzaro, Longo: "Depuratore, interventi urgenti non potevano slittare"

L'assessore ai Lavori pubblici, Franco Longo, ha replicato, con una nota, ai consiglieri Sergio Costanzo, Fiorita e Notarangelo:

"Dopo qualche giorno di ferie i consiglieri d'opposizione Sergio Costanzo, Fiorita e Notarangelo, sono tornati alla carica sul depuratore: evidentemente non si sono accorti che i lavori in somma urgenza sull'impianto, finalizzati ad eliminare le criticità più evidenti di concerto con la Regione Calabria, erano cominciati già a luglio e stanno proseguendo, senza fermarsi mai, anche in questo mese di agosto.

Non riesco a comprendere il perché, allora, i tre consiglieri della minoranza, abbiano espresso le proprie perplessità in merito alla scelta di eseguire alcune operazioni proprio in questi giorni, fra mercoledì e domani, perché non erano interventi rinviabili. L'amministrazione ha seguito tutti i passaggi con estrema chiarezza e si è giustamente anche scusata con i cittadini per gli eventuali, possibili disagi in merito a un aumento – che fortunatamente non si è verificato – di emissioni odorifere sopra la norma. L'intervento in corso di esecuzione in questi giorni è pensato per eliminare una volta per tutte le problematiche relative al cattivo odore.

La "sparata" dei tre della minoranza è stata del tutto fuori luogo, utile solo a gettare fumo negli occhi delle persone e ad attizzare un catastrofismo che esiste solo nelle loro teste: sarebbe bastato che andassero in giro a Lido, in una sera d'estate qualsiasi, per accorgersi che l'attrattività del quartiere non è venuta meno neanche stavolta e che, aggiungo, gli interventi sul depuratore stiano centrando quell'efficacia che ci si aspettava. Probabilmente Lido è una località che i tre non frequentano.

I consiglieri d'opposizione hanno dimenticato di ricordare, sempre strumentalmente, che il Comune, non appena ha completato, vincendolo, l'iter giudiziario sul nuovo depuratore, si è messo immediatamente al lavoro, insieme alla Regione, per avviare ed eseguire i lavori più urgenti che sono in corso di esecuzione. Proprio questo carattere di urgenza ha imposto il rispetto di un cronoprogramma fortemente cadenzato. Va detto, inoltre, che sono previsti ulteriori interventi a medio termine, che seguiranno quelli attuali e consentiranno all'impianto una rifunzionalizzazione mirata a svolgere le proprie funzioni, senza problemi, fino alla realizzazione del più corposo intervento di realizzazione di una nuova struttura depurativa nel vecchio sito di Verghello. L'amministrazione attende che la Regione le dia il via libera per procedere con la progettazione di quest'opera: come possono vedere chiaramente i tre dell'opposizione, il Comune sta andando avanti. Gli "al lupo al lupo" li lascio volentieri a chi vuole far finta di non capire e preferisce schierarsi sempre e soltanto contro il sindaco Abramo, amministratore il cui impegno per la città non è mai venuto meno in nessun momento".