Catanzaro
 

Provincia Catanzaro, 8 dipendenti passano dal part-time al tempo pieno. Abramo: “Necessario valorizzare risorse umane”

Con deliberazione n. 189 il presidente della Provincia Sergio Abramo ha decretato di procedere alla trasformazione del contratto di lavoro da tempo parziale a tempo pieno di 8 dipendenti di ruolo a tempo indeterminato. La firma del contratto è avvenuta questa mattina.
"In un'ottica di ottimizzazione e valorizzazione delle risorse umane disponibili, deputate, attraverso le funzioni ed i compiti svolti, al raggiungimento degli obiettivi affidati – ha detto Abramo -, nonché ai programmi ed alle attività che l'amministrazione intende realizzare, si è ritenuto opportuno, ai fini di una maggiore efficienza, efficacia ed economicità dell'azione amministrativa, procedere ad una trasformazione del contratto di lavoro da tempo parziale a tempo pieno di 8 dipendenti di ruolo a tempo indeterminato".

Si ricorda che con la Legge di Bilancio 2018, le province delle regioni a statuto ordinario possono procedere, nel limite della dotazione organica (comma 844) e di un contingente di personale complessivamente corrispondente a una spesa pari al 100 per cento - è scritto nel comunicato stampa della Provincia di Catanzaro - di quella relativa al personale di ruolo cessato nell'anno precedente, ad assunzioni di personale a tempo indeterminato, da destinarsi prioritariamente alle attività in materia di viabilità e di edilizia scolastica, solo se l'importo delle spese complessive di personale, al lordo degli oneri riflessi a carico dell'amministrazione, non supera il 20 per cento delle entrate correnti relative ai titoli I, II e III. Per le restanti province, la percentuale assunzionale stabilita al periodo precedente è fissata al 25 per cento. È consentito l'utilizzo dei resti delle quote percentuali assunzionali come definite dal presente comma riferite a cessazioni di personale intervenute nel triennio precedente non interessato dai processi di ricollocazione di cui all'articolo 1, commi da 422 a 428, della legge 23 dicembre 2014, n. 190. (comma 845).