Catanzaro
 

Santa Caterina dello Jonio (Cz), tutto pronto per Turris: crocevia di arti e mestieri

Un viaggio nel mondo dell'artigianato e della creatività calabrese, all'ombra della Torre di Sant'Antonio.

Anche quest'anno tornerà TURRIS, la tradizionale manifestazione che aprirà la stagione estiva caterisana, in programma martedì 25 giugno e che avrà come naturale location il borgo di Torre S.Antonio, laddove nell'800 aveva sede un borgo marinaro con attracchi delle navi.

Il borgo si collocava all'interno di una fortificazione ed era formato dalla Torre di S.Antonio, dalla chiesetta di Porto Salvo e da una serie di case di pescatori alcune delle quali ancora conservate.

La produzione proposta, che verrà accuratamente selezionata dalla Dott.sa Isa Tao Badolato, vuole essere una sintesi di eccellenza e di autenticità dei prodotti che meglio rappresentano e descrivono il territorio calabrese.

Tra le produzioni proposte il 25 giugno avremo la lavorazione artigianale del legno in varie forme: dalle penne in radica, oggi presenti sulle scrivanie sia del Presidente che del Vicepresidente del governo Italiano alla creazione di pipe ricavate dalla radice della pianta dell'erica, alle dimostrazione della lavorazione dei gioielli in legno.

Si spazierà dalla realizzazione di creazioni realistiche di oggetti ad uncinetto alla creazione di braccialetti in filo; dall'arte della decorazione delle tegole alla presentazione di biancheria e sciarpe tessute con antichi telai.

Un'occasione per avvicinare i turisti alla tradizione calabrese, ma anche per potersi confrontare e creare incubatori di nuove idee.

Martedì 25 giugno TURRIS aprirà alle ore 18 per chiudere alle ore 21.