Catanzaro
 

Catanzaro, Amendola: “Bella sinergia con il comitato di quartiere Sant’Elia”

"Se l'attività politica e istituzionale del "consigliere comunale" è un impegno serio, coinvolgente e che tenga nella giusta attenzione le esigenze dei cittadini, allora assume valore restituire agli stessi la centralità peraltro riconosciuta dalla Costituzione. Ben vengano le interlocuzioni e le collaborazioni sul territorio con le diverse associazioni o con i comitati che sintetizzano le aspettative civiche. Questo è successo, semplicemente, fra il Comitato di Quartiere Sant'Elia e il sottoscritto.

In fondo non è accaduto nulla di speciale, salvo aver dato il dovuto ascolto ai cittadini del quartiere Sant'Elia, facendo sì che restassero al centro della mia attività di consigliere comunale, portata avanti con un metodo fatto di modestia e condivisione. E' pacifico che dagli amici del Comitato di Quartiere Sant'Elia abbia ricevuto suggerimenti e spunti significativi per la mia attività e, di tutto questo li ringrazio. Ed è altrettanto pacifico che questa collaborazione civica e civile continui nel tempo per il miglioramento complessivo della qualità della vita a Sant'Elia.

Ritengo che questo sia un metodo facilmente esportabile, perché permetta di far ritornare l'appartenenza politica nel suo alveo, senza ostentazione di medaglie, ma che si consegna al giudizio dei cittadini, il solo criterio che verrà utilizzato – dopo – per premiare o meno l'impegno di tutti". Lo afferma il capogruppo di Obiettivo comune, Andrea Amendola.