Catanzaro
 

Catanzaro, la solidarietà dei Dottori Agronomi e Forestali al collega Emanuele Dardano

"Giustizia è fatta: La notizia dell'avvenuta segnalazione alla Procura della Repubblica del Tribunale di Cosenza del Collega Dottore Agronomo Emanuele Dardano "...per concorso in esercizio abusivo della professione ..." è stata un vero e proprio fulmine a ciel sereno.
Al collega è stato contestato l'illecito comportamento di "... aver dato incarico e nello specifico aver ceduto il proprio martello forestale, a persone non avente alcun titolo, ovvero dato mandato, in sua assenza, per l'esecuzione di lavori di martellata in bosco privato ..."
Incomincia così il calvario del malcapitato collega che oltre a dover lottare al fine di far valere le proprie ragioni ha dovuto subire anche l'onta dei facili e gratuiti processi mediatici". Lo si legge in una nota del Presidente Antonio Celi, Dottore Agronomo.

"Il fatto poi che tutto si è originato "...a seguito di segnalazione anonima di un cittadino ..." sicuramente poco coraggioso e probabilmente insicuro di quanto segnalato, suggerisce di non aggiungere altro e lasciare libera interpretazione dei fatti al lettore. Certo è che quanto accaduto ha generato e genera ancora sgomento e, soprattutto, incredulità nell'animo di quanti, direttamente o indirettamente, hanno conosciuto il Dottore Dardano e le sue indiscutibili doti di serietà professionale e di alta moralità che lo contraddistinguono.
Merita piena condivisione il pensiero formulato, a commento dei fatti, da una collega "...io credo nella Giustizia e nel Signore che è grande ..."
La Giustizia, anche in questo caso, non si è fatta attendere. La Sezione Penale del Riesame del Tribunale di Cosenza con ordinanza del 05/06/2019, ravvisato che "...l'attività di utilizzo del timbro, da parte dei due soggetti non abilitati, è meramente esecutiva, posto che l'individuazione delle piante era stata, previamente eseguita dal tecnico abilitato ...", ha scagionato da ogni responsabilità il collega Dardano al quale si indirizza un vigoroso messaggio di solidarietà da parte del Presidente, del Consiglio Direttivo e di tutti i Colleghi iscritti all'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Catanzaro".