Catanzaro
 

"Trame", il Pm Curcio: "Questa terra ce la farà, giovani migliore risposta a criminalità"

"Ce la farà questa terra? Ce la deve fare, io ne sono convinto. I giovani che sono presenti qui a Trame ne sono la risposta migliore". Così Salvatore Curcio, procuratore di Lamezia Terme, intervenendo a Trame, Festival di Libri contro le mafie. "Lamezia – continua il procuratore - riflette la Calabria. Piena di giovani che manifestano grande interesse, grande impegno. Spesso approcciamo ai fenomeni mafiosi privilegiando sempre la parte repressiva ma non ci chiediamo mai che cosa dovremmo fare in chiave preventiva e perché non riusciamo a venirne a capo. Il cambiamento deve passare attraverso il recupero del senso etico della vita e quindi riscoprire quei valori che sembrano dispersi. Seve una rivoluzione culturale. Mi sono insediato il 27 giugno 2017 – conclude il Procuratore - e in questi ultimi due anni posso dire, dati alla mano, che è aumentato l'esercizio dell'azione penale, che l'azione investigativa ha portato al triplicarsi delle misure cautelari, sono state portate a compimento rilevanti indagini in tema di pubblica amministrazione, ma anche gli omicidi che ci sono stati negli ultimi tre anni a Lamezia Terme hanno avuto tutti un 'babbo e una mamma', nel senso che sono stati individuati gli autori materiali di ciascun fatto omicidiario e abbiamo agito sul fronte dei reati ambientali, mi riferisco ai roghi, tristemente noti in città nell'accampamento di Scordovillo".