Catanzaro
 

“Il Governo ci cancella, al fianco dei sindacati per chiedere investimenti e infrastrutture”

oliverio3"Cgil, Cisl e Uil ripropongono la questione del Mezzogiorno, che e' stata letteralmente cancellata dall'agenda del governo nazionale nell'ultimo anno". Lo ha detto il presidente della Regione, Mario Oliverio, parlando con i giornalisti a margine di un'iniziativa istituzionale a Soverato (Catanzaro), con riferimento alla manifestazione nazionale unitaria di Cgil, Cisl e Uil in programma a Reggio Calabria il 22 giugno. "La questione del Mezzogiorno - ha proseguito Oliverio - e' stata cancellata dall'agenda del governo nazionale per quanto riguarda gli investimenti, le politiche del lavoro, le infrastrutture".

"Ho visto che il sottosegretario al ministero delle Infrastrutture con un ordine del giorno ha tentato di riproporre persino la compatibilita' finanziaria del megalotto della strada statale 106: e' una cosa davvero incredibile, perche' si tratta di risorse gia' deliberate e destinate dal Cipe, pari a oltre 1,3 miliardi, insomma - ha rilevato il presidente della Regione - si tenta di mettere in discussione persino scelte gia' compiute. Fanno bene Cgil, Cisl e Uil a riproporre l'esigenza di recuperare un'attenzione verso le condizioni del Mezzogiorno, noi siamo con loro". Secondo Oliverio, infine, "relativamente alle condizioni economiche e sociali, c'e' una oggettiva convergenza tra Regione e Comuni che sono gli avamposti che vivono direttamente le sofferenze dettate da precarieta' e assenza di lavoro".