Catanzaro
 

Usb annuncia: "Domani sciopero dei lavoratori dell'aeroporto di Lamezia Terme"

"Apprendiamo dalla stampa, come il nuovo management SACAL/SACAL GH, abbia raggiunto il "formidabile" risultato di quasi 800.000 euro di utile nell'anno 2018, sulle spalle della nostra "sfacchinata" .
Saremmo stati i primi a complimentarci se per raggiungere questo risultato non si siano calpestati i diritti dei lavoratori e le loro retribuzioni, una azienda seria pone al primo posto il benessere mentale ed economico dei suoi dipendenti, alla sacal... panta reiiiii
Ricordiamo di fatto la cessione di ramo d'azienda Sacal/SacalGH e relativa BAD COMPANY, la problematica dei lavoratori stagionali che hanno dovuto sottoscrivere un vero e proprio accordo ricattatorio, -..la mancata erogazione ex EDA, -la mancata erogazione EDR 13/11/96, ( accordi da loro sottoscritti ed unilateralmente non erogati ) - ..i pensionati virtuali che non percepiscono ancora la pensione, la parziale esternalizzazione del servizio pulizie.
Ed ancora ... . ricorso sistematico a banca ore e relativa mancata erogazione di quanto maturato e non recuperato nei tempi previsti; parco mezzi obsoleto.
Ed ancora...dirigenza assente disdegnosa, che tratta con distacco altezzoso il personale; " tutti diventati come il marchese del grillo"" - dipendenti costretti a lavorare sempre in condizioni critiche, sotto organico e con carichi di lavoro fisici e di stress emotivo ben oltre il tollerabile".

"Risollecitiamo interventi delle forze politiche e sociali, non solo a sponsorizzare o a elogiare l'operato del management, ma anche e soprattutto per risolvere i problemi da noi evidenziati e la reinternalizzazione di Sacal GH.., così come l'intervento della magistratura per verificare tutti i passaggi che hanno portato alla cessione di ramo d'azienda e la successiva gestione dei 3 scali calabresi.
USB metterà in atto tutti gli strumenti necessari per difendere diritti e lavoro dei lavoratori Sacal/Sacal GH.
Giorno 21 Maggio dalle 12 alle 18, USB Calabria Trasporto Aereo, dopo l'esito negato della conciliazione – ha deciso di proclamare la prima giornata di sciopero dei lavoratori della scalo di Lamezia Terme".