Catanzaro
 

Abramo: “Regione finanzia potenziamento acquedotto Abatemarco, ma ignora Catanzaro”

"Catanzaro continua ad essere trascurata dalla Regione a tutto vantaggio di altri territori. È molto strano che la Cittadella abbia scelto di finanziare, con un importo di 20 milioni di euro, un progetto sperimentale per la riqualificazione e il potenziamento dell'acquedotto Abatemarco, di cui beneficeranno 24 Comuni della provincia di Cosenza, fra cui il capoluogo bruzio. La Regione si sta attivando per redigere il decreto: qualora lo facesse, valuterò insieme ai legali se sussistono i margini per impugnarlo. Non è certo mia intenzione rinfocolare sterili campanilismi, ma voglio solo che Catanzaro riceva la giusta e legittima attenzione. Pertanto, non posso che esprimere un fortissimo disappunto per questa decisione che consentirà, ai centri interessati, di avere pure l'installazione di nuovi contatori per l'acqua potabile con la fatturazione direttamente in carico a Sorical".

"Cosa dovrebbero pensare, allora, i contribuenti catanzaresi, visto che il capoluogo di regione è uno dei pochi enti calabresi a non avere debiti con la Sorical, ma viene sostanzialmente snobbato dalla Regione? E cosa dovrebbero pensare le amministrazioni, comunale e provinciale, di Catanzaro, la prima delle quali sta portando avanti, proprio come a Cosenza, il progetto di ingegnerizzazione della rete idrica, ma avrebbe bisogno anche di altri interventi, e l'altra aspetta da tempo una soluzione definitiva per il campo pozzi Alli, che serve l'impianto di potabilizzazione di Santa Domenica? Ritengo che questa sia una battaglia che debba accomunare tutte le forze politiche locali: la città e la provincia di Catanzaro aspettano da anni opere mirate a superare una volta per tutte le criticità sulla distribuzione dell'acqua potabile che da troppi anni attanagliano i nostri territori". Lo dichiara il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo.