Catanzaro
 

Catanzaro, il Comune all’associazione Alkon: “Assenza patrocinio Palazzo de Nobili non preclude svolgimento delle manifestazioni”

"La richiesta di patrocinio gratuito avanzata dall'associazione Alkon è stata presentata in Comune alla fine di marzo. Gli assessori competenti hanno di conseguenza inoltrato un indirizzo politico al dirigente del settore politiche giovanili e sport per la predisposizione dell'atto di concessione del patrocinio gratuito. L'atto è stato rapidamente redatto. È stata inoltre formalizzato una richiesta finalizzata a bloccare l'area indicata dall'associazione Alkon, quella del Porto. Il settore patrimonio ha risposto tempestivamente garantendo alla stessa associazione il via libera in merito all'occupazione di suolo pubblico. Grazie alla mediazione degli assessori, ancora, il presidente dell'associazione Alkon ha effettivamente incontrato i responsabili dei Vigili del Fuoco con i quali ha avviato, in una riunione preliminare, un'interlocuzione mirata a realizzare la manifestazione in piena sicurezza. Quanto all'annunciato annullamento dell'evento per l'assenza del patrocinio gratuito, bisogna sottolineare come questa concessione non sia, e non lo sia mai stata, una discriminante per la realizzazione di qualsivoglia manifestazione: sono centinaia gli eventi che si svolgono nel capoluogo, e si ritiene in tutte le altre città italiane, senza patrocinio gratuito; altrettanti sono gli eventi che ricevono il patrocinio a pochi giorni dall'inizio della manifestazione stessa.

"I tempi burocratici necessari anche per un atto semplice come la concessione di un patrocinio gratuito – predisposizione della delibera e approvazione in giunta – non possono essere bruciati come se niente fosse. Soprattutto, considerato che lo Sport village si sarebbe tenuto a luglio, il patrocinio sarebbe stato concesso con largo anticipo. Il Comune ha un apparato amministrativo che deve obbligatoriamente rispettare le procedure formali. Tra l'altro, il signor Scavelli era stato informato che la delibera di patrocinio, già caricata sul sistema informatico in uso all'amministrazione e in attesa del parere contabile, obbligatorio anche nei casi come questo che non prevedono impegni di spesa del Comune, sarebbe stata trattata nella prima riunione utile della giunta, fra la giornata di oggi, venerdì 26 aprile, o al più tardi lunedì 29 aprile. È spiacevole, pertanto, che il presidente di Alkon abbia strumentalizzato ciò che è accaduto perché – vale la pena ripetere – la concessione di un patrocinio gratuito non è assolutamente conditio sine qua non per la realizzazione di un evento, né per l'avvio delle indispensabili pratiche Suap. Spiace, d'altro canto, che lo Sport village non venga organizzato a Catanzaro, ma non si può non sottolineare quanto sia sembrato strano che la cancellazione della manifestazione, della quale il Comune è stato informato mercoledì 24 aprile, sia arrivata poche ore prima della riunione dell'esecutivo: in sostanza, c'era tutto il tempo per la ratificazione di un atto che sarebbe andato in continuità con quanto fatto, sempre per lo stesso Sport village, l'anno scorso". E' quanto si legge in una nota di Palazzo De Nobili in merito alla nota diramata dal presidente dell'associazione Alkon, Francesco Scavelli, sulla mancata concessione del patrocinio gratuito alla manifestazione Sport village.