Catanzaro
 

Precari dell'Ospedale Civile Pugliese Ciaccio di Catanzaro: la posizione del Centro Democratico

Nel corso della riunione di direttivo di Centro Democratico + Europa convocato dal Coordinatore Pietro Romeo, per discutere sulle imminenti Elezioni Europee e al quale hanno preso parte, oltre ai responsabili di zona : Cosimo Schiavone per il Soveratese, Emmanuel Scimone per il Lametino, e Mauro Logozzo per il basso Jonio, il co- coordinatore regionale Pietro Funaro e la responsabile provinciale delle donne, nonché Operatore Socio Sanitario, Anna Abruzzese, è stato affrontato il problema, più volte sollevato da Centro Democratico, dei precari dell'Ospedale Civile Pugliese Ciaccio di Catanzaro.

Soddisfazione è stata espressa da tutti i presenti per il rinnovo, anche se provvisorio e fino al 30 giugno, dei contratti che interessa 102 precari tra Infermieri ed Oss, anche se è in itinere la firma di proroga tra i Sindacati, il Direttore del Dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria e il Commissario ad Acta Generale Cotticelli fino al 31 dicembre, in attesa che la Struttura Commissariale definisca il reale fabbisogno dei vari reparti degli Ospedali Calabresi, anche in previsione del personale sanitario che si accinge ad andare in pensione con quota 100 e che risultano essere oltre 1.200 unità, tanti quanti sono, orientativamente, i precari in Calabria, e sicuramente non sufficienti a soddisfare la penuria di personale mancante. Tutto questo consente anche di scongiurare il blocco delle attività nei vari reparti, retti dal solo personale precario.

Farsi la guerra tra poveri non conviene a nessuno. Da una parte gli idonei dell'ultimo concorso e dall'altra i precari. A nostro parere è giusto che tutti hanno il diritto di lavorare, ma è altrettanto giusto e sacrosanto che chi come i precari, d'altronde in servizio da oltre tre anni e a seguito di regolare selezione, hanno tutto il diritto, prioritariamente, di essere stabilizzati definitivamente.

Centro Democratico + Europa si augura che il Ministro della Salute Grillo, che si appresta ad emanare un decreto speciale per la Sanità Calabrese, a seguito di una sua visita nei vari nosocomi, tenga in dovuta considerazione il problema del personale precario, anche per dare definitiva tranquillità a queste famiglie che da tanto tempo sono in continua tensione.