Catanzaro
 

Il sottosegretario Candiani a Lamezia Terme: “San Ferdinando? Problema lasciato per anni in limbo

"Il problema di San Ferdinando lo abbiamo affrontato in tutti i modi e casi, lo abbiamo letto in tutte le circostanze. Non e' quella la regola, non puo' esserci una condizione del genere che per troppi anni e' rimasta come fosse nel limbo senza uno Stato che se ne occupasse. Abbiamo assunto una posizione molto netta. Occorre anche essere ancora piu' determinati contro caporalato, sfruttamento e immigrazione non gestita". Lo ha detto il sottosegretario all'Interno Stefano Candiani parlando con i giornalisti a margine di un'iniziativa della Uil a Lamezia Terme.

"Abbiamo in animo un potenziamento del personale del soccorso tecnico urgente mediamente del 6% in tutte le regioni italiane".

"Specificatamente sulla Calabria - ha aggiunto Candiani - abbiamo intenzione di aprire un nuovo distaccamento a Monasterace e di dare un rinforzo di uomini a tutti i distaccamenti, sia ai Comandi provinciali che alla Direzione regionale. In questo caso ci sara' una dotazione superiore a quella della media nazionale, che sara' del 6%: in Calabria invece l'aumento sara' dell'8%, che significa 112 uomini, uno piu' uno meno, alla fine del percorso di formazione. Tutto cio' e' possibile perche' nella Legge di bilancio abbiamo inserito l'assunzione di 1.500 nuovi vigili del fuoco oltre il turnover annuale".

"Abbiamo obiettivi di qualificazione - ha detto ancora Candiani - e soprattutto di strutturazione. Occorre dare uomini perche' ci siano funzioni e strutture senza carenze. Ricordiamo che i vigili del fuoco sono quelli che spengono gli incendi ma hanno specialita', caratteristiche e peculiarita' che li rendono il vero presidio di tutto il territorio". In materia di contrasto al dissesto idrogeologico Candiani ha detto che "occorre che ci sia, anche e soprattutto, una forte interrelazione con il territorio e una collaborazione molto proficua. Noi le risorse le mettiamo, ma poi devono essere fatte anche le opere. Ognuno deve fare la propria parte: e' una collaborazione che cercheremo anche in Calabria".