Catanzaro
 

Faida del Reventino, fatta luce sulla guerra tra cosche Scalise e Mezzatesta: i nomi dei soggetti coinvolti

carabiniericzNella montagna catanzarese una vera e propria guerra, in questi anni, ha coinvolto le cosche di 'ndrangheta Scalise e Mezzatesta.

Una guerra sanguinosa che oggi, attraverso l'operazione denominata "Reventinum" è stata ricostruita dalla Procura distrettuale antimafia di Catanzaro.

I fermi hanno riguardato Pino Scalise, 60 anni, Luciano Scalise (40), Andrea Scalzo (37), Angelo Rotella (35), Vincenzo Mario Domanico (42), Salvatore Domenico Mingoia (53), Cleo Bonacci (56), Eugenio Tomaino (54), Giuliano Roperti (49), Ionela Tutuianu (41), Giovanni Mezzatesta (42) e Livio Mezzatesta (49).

Le accuse nei loro confronti e' quella di associazione di stampo mafioso. Agli indagati sono contestati, a vario titolo, anche i reati di estorsione, violenza privata, sequestro di persona, danneggiamento, detenzione illegale di armi, aggravati dal metodo e dalle finalita' mafiose.